Lo Stadio delle Alpi diventerà la casa della Juventus

di Gioia Bò 2

stadiodellealpi.jpg

Chiedo scusa agli affezionati lettori che il giovedì si aspettano di trovare su queste pagine la storia dei numeri uno, ma l’attualità stravolge il programma, facendo slittare a domani la rubrica settimanale. Oggi ci occuperemo dello Stadio delle Alpi, che diventerà la casa della Juventus a partire dal 2011.

E’ di ieri infatti la notizia dell’approvazione in consiglio di ammnistrazione di un progetto di rifacimento dell’impianto torinese, che prevede una spesa pari a 105 milioni di euro.

Il club bianconero da anni puntava a costruire uno stadio di proprietà, ma finora si erano sempre trovati ostacoli di ordine sia economico che burocratico. Ora sembra che l’affare vada in porto, soprattutto grazie all’intervento di uno sponsor, che a lavori ultimati darà anche il nome allo stadio.


dellealpi2.jpg

L’impianto sorgerà nell’area dove ora è ubicato il Delle Alpi, che non verrà completamente demolito, ma subirà una sostanziale ristrutturazione, che ne modificherà l’aspetto e le caratteristiche. Del resto, allo stato attuale la struttura non garantisce la funzionalità che si richiede ad uno stadio di calcio, soprattutto per i problemi legati alla pessima visibiltà e all’impianto di irrigazione che favorisce un fastidioso effetto allagamento, con relativi problemi di tenuta del manto erboso.

E proprio a queste e ad altre imperfezioni si cercherà di ovviare con il nuovo progetto, che prevede l’eliminazione della pista di atletica -con la distanza tra gli spalti ed il campo ridotta a otto metri e mezzo contro i cinquanta dell’attuale impianto- la riduzione del numero di posti (da 70.000 a 40.000), il completo rifacimento della tensotruttura, la sostituzione della rete microfonata con eleganti fasce di alluminio bianche e nere, la costruzione di palchi vip che si affacceranno direttamente sul terreno di gioco.

E’ prevista inoltre la liberazione da afflussi e deflussi della parte est dello stadio, per permettere l’utilizzo del centro commerciale qualora lo stadio venga chiuso per problemi di ordine pubblico.

Queste in sostanza le novità del nuovo stadio, che aprirà i cancelli non prima della stagione 2010-2011 e che mira a diventare un gioiello di funzionalità e comfort per atleti e spettatori. Il progetto è stato approvato, non ci resta che aspettare di veder compiuta la nuova casa della Juve.

Commenti (2)

  1. Bellissimo il nuovo delle Alpi.
    Ho visto i video Render dello stadio sul sito Jive… Veramente Bello…

    Bellissima anche l’iniziativa Juventina di mettere allo stadio le stelle coi nomi dei tifosi.

    Forza Juve!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>