Solomon Opaku picchiato da ultras razzisti

di Gioia Bò Commenta

Della serie: la mamma dei cretini è sempre incinta. E purtroppo anche quella dei razzisti! Lo sa bene Solomon Opaku, calciatore ghanese in prova nel Borac di Cacak, cittadina non molto distante da Belgrado, in Serbia, che è stato protagonista suo malgrado di un gravissimo episodio di intolleranza razziale.

Stavolta i presunti ultras non si sono limitati a insulti e cori razzisti, ma sono arrivati all’aggressione fisica, colpendo il ragazzo ripetutamente, mentre tornava in albergo con un compagno di squadra.

Hanno cominciato a prendermi a calci e pugni gridando che odiavano i negri. Ora voglio tornare a casa il piu’ presto possibile.

Ed è questo l’aspetto più triste di tutta la vicenda: comunque vada, vince sempre l’ignoranza! Senza parole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>