Scandalo in Inghilterra, calciatori derubano due cameriere

di Marco Mancini 1

wright phillips

Una volta erano le star di Hollywood che, per un’inspiegabile cleptomania, rubavano nei supermercati. Adesso, ed è ancora più disgustoso, a farlo sono i calciatori per puro divertimento, non a causa di una malattia mentale, ma solo per passare una serata goliardica con gli amici.

E’ successo in un locale di Londra, nel quartiere di Portsmouth, in una serata tra i giocatori del Southampton Bradley Wright-Phillips, Nathan Dyer e 3 loro amici. I cinque ragazzi, dopo aver bevuto e assistito al concerto del rapper Kano, hanno chiesto al buttafuori di farli uscire dalla porta posteriore, per evitare la folla. Il percorso li ha portati a passare vicino ai camerini delle dipendenti, e così “il lampo di genio”. Intrufolatisi nello spogliatoio, i due calciatori, tra le risate dei loro amici, hanno cominciato a frugare nei cappotti e nelle borse delle due cameriere che gli hanno portato da bere, sottraendogli tre telefonini, 145 sterline (190 euro) in contanti, tessere studentesche e qualche sigaretta.

Per fortuna a scoprirli ci sono state le telecamere a circuito chiuso del Bar Bluu, che hanno ripreso tutta la scena, e addirittura hanno permesso di pubblicare il filmato su internet, sul sito del Sunday Mirror.
Ovviamente, dopo le pubbliche scuse, i due calciatori hanno restituito ciò che avevano rubato alle ragazze, che per guadagnare quelle 145 sterline ci mettono una settimana e mezza, mentre loro solo 27 minuti. Ora è aperta una procedura a carico delle due stelle del calcio, mentre ancora non sono stati identificati i loro amici.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>