Calcio estero, Real e Barça fortunati e vincenti, il Liverpool vince la Carling Cup

di Marco Mancini 1

LIGA – Per vincere un campionato ci vogliono i campioni, ma a volte anche un po’ di fortuna. E perché no, anche qualche distrazione dell’arbitro. Capita così che sia il Real Madrid che il Barcellona riescano a strappare i tre punti, rispettivamente contro Rayo Vallecano e Atletico Madrid, grazie soprattutto agli arbitri. Andando con ordine, prima il Real riesce a vincere con un colpo di tacco di Cristiano Ronaldo che passa in mezzo a mille gambe in area, ma deve ringraziare Casillas che salva il risultato in un paio di occasioni, e la mancata segnalazione di una gomitata di Sergio Ramos in area che sarebbe valsa un rigore (sullo 0-0) agli avversari, ed espulsione del difensore che era già ammonito.

Più o meno lo stesso accade nella gara dei blaugrana, con Dani Alves che porta in vantaggio i suoi dopo la solita sgroppata di Messi che mette in area un pallone che dev’essere solo spinto in rete; il pari di Falcao che è più veloce di tutti i difensori a reagire su una palla vagante, la rete di Messi che segna su punizione, ma soprattutto il fallo di mani di Busquets in area non rilevato dal direttore di gara a pochi minuti dalla fine. Tra le altre gare da segnalare la vittoria del Siviglia in casa di un Valencia appagato che, nonostante la sconfitta, mantiene 5 punti di vantaggio sulla quarta ed è dunque poco concentrato. Già quasi retrocesso il Saragozza che a 14 giornate dalla fine ha già 12 punti di ritardo dal quart’ultimo posto.

PREMIER LEAGUE – Dall’Inghilterra la notizia è che il Liverpool si aggiudica la Carling Cup ai calci di rigore contro il più modesto Cardiff, club di Serie B. A parte i Reds comunque in Premier si è giocato, e si registra il ritorno al gol di Balotelli che dedica il gol alla sua fidanzata, Raffaella Fico, con tanto di maglietta. La sua rete apre le danze contro un Blackburn mai in partita, con la gara che finisce 3-0 per il City. Ma lo United non molla, e lo fa grazie ai suoi due vecchietti. Paul Scholes infatti sblocca il risultato contro il Norwich; gli ospiti pareggiano a pochi minuti dalla fine ed in pieno recupero Ryan Giggs, arrivato all’incredibile cifra di 900 partite con la maglia dello United, segna la rete dell’1-2 che mantiene inalterate le distanze con la vetta.

Dietro invece la lotta per la zona Champions si fa appassionante. La sfida clou di giornata era Arsenal-Tottenham, con gli Spurs che avevano un consistente vantaggio sulle inseguitrici e che con una vittoria sarebbero potuti scappare definitivamente. Saha ed Adebayor avevano fatto illudere gli ospiti, portando il risultato sullo 0-2 in pochi minuti, ma poi l’Arsenal ha uno scatto d’orgoglio e tutto cambia. Sagna riapre i giochi e Van Persie, sul finire di tempo, pareggia. Nella ripresa è tutto un altro Arsenal, grazie anche all’impressione che il Tottenham punti al pareggio. Rosicky mette la freccia e Walcott segna una doppietta per il 5-2 finale che accorcia le distanze tra il terzo posto (Tottenham) e quarto (Arsenal e Chelsea, vittorioso contro il Bolton) a 7 punti. Ancora tanti, ma non possibili da recuperare.

BUNDESLIGA – In Germania il match clou se lo aggiudica il Bayern Monaco che batte 2-0 lo Schalke e di fatto lo elimina dalla corsa al titolo. Il Borussia Dortmund non si lascia sfuggire l’occasione e vince contro l’Hannover, mantenendo così i suoi 4 punti di distacco dai biancorossi ed aumentando lo scarto dal Moenchengladbach che pareggia in casa contro l’Amburgo.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>