Bundesliga: 9 punti in 7 partite sono impossibili da recuperare

di Marco Mancini Commenta

Tutto facile per il Bayern Monaco che sta già preparando i festeggiamenti per la vittoria della Bundesliga. Anche in una settimana difficile, tra le gare di Coppa Uefa e il periodo non esaltante (i bavaresi non vincevano da un mese), nonostante passi in svantaggio e resti in 10 per quasi tutta la gara, il Bayern riesce a rimontare e a vincere contro un Bochum che non ci credeva alla vittoria nemmeno sull’1-0.

I biancorossi partono male in una formazione rimaneggiata per il ritorno di coppa, e vanno sotto dopo 4 minuti grazie alla rete di Azaough. Poi il solito Van Bommel, annataccia per lui, si fa buttare fuori per proteste, ma il secondo tempo è da Bayern, e in un quarto d’ora vengono rifilati 3 gol che fanno tornare il Bochum alla realtà.


Scudetto facile dicevamo, perchè l’unica inseguitrice, l’Amburgo, si prende una giornata di riposo e si fa sorpassare al secondo posto dallo Schalke.L’Amburgo si fa sconfiggere dal redivivo Stoccarda di ritorno in piena lotta Champions per 1-0, stesso risultato, con rete del solito Altintop, che permette alla squadra della Gazprom di raggiungere il secondo posto che vuol dire qualificazione diretta.

Perde pezzi per strada invece il Bayer Leverkusen, che aveva l’occasione d’oro per agguantare una posizione in Europa, a con l’acquolina in bocca dei tre punti va negli spogliatoi con la testa troppo presto. Il derelitto Borussia Dortmund prima pareggia all’87esimo, e poi in pieno recupero vince la partita grazie alla rete di Dede che fa perdere 3 posizioni ai rossoneri, ma soprattutto che toglie, quasi definitivamente, le castagne dal fuoco a Doll, ora a 10 punti dalla serie B.

Nella corsa alla Uefa (e anche a qualcosa in più, chissà), ci prova il Wolfsburg, che sta passando un momento d’oro, e lo dimostra nel botta e risposta contro l’Hannover, in cui passava in vantaggio e si faceva raggiungere di continuo, fino al 3-2 finale.
Invece l’Eintracht si fa illudere dal gol dopo soli 3 minuti di Fink e si dimentica di star affrontando una squadra in piena lotta per non retrocedere, il Norimberga, che gli rifila 3 gol per una vittoria difficile quanto insperata.

Il vero campionato in Germania si gioca, oltre che per il terzo posto in Champions, anche per la salvezza, dato che sono almeno 6 le squadre in piena lotta ad un punto l’una dall’altra, e almeno altre 4 quelle che potrebbero rientrarci se dovessero continuare giornate come queste, dove l’Energie Cottbus si toglie dal penultimo posto vincendo a Duisburg (nuovo fanalino di coda), e fa punti anche l’Arminia Bielefeld nella ben più difficile partita contro il Kalsruhe, che vincendo domenica avrebbe potuto sperare in un piazzamento Uefa, ma ora farebbe meglio a progettare la prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>