Serie A 2012/2013, Bologna

di Marco Mancini Commenta

Il Bologna è una delle squadre con più problemi in questo campionato che sta per iniziare. Alcuni sono di natura societaria e non gli hanno permesso di effettuare una campagna acquisti importante. Altri riguardano il calcio scommesse che rischia di far partire la squadra già con qualche punto di svantaggio. Penalizzazione che per un club che punta alla salvezza è molto pesante.

In tutto questo inoltre c’è da registrare che per la prima volta negli ultimi 4 anni la squadra dovrà fare a meno del suo calciatore più rappresentativo, quel Marco Di Vaio che ha sempre risolto con i suoi guizzi molte partite, e che ora è invece volato dall’altra parte dell’oceano. Il mercato, come detto, non è stato dei migliori. Oltre al capitano infatti sono partiti nomi importanti come il portiere Gillet, ma anche Raggi, Loria, Mudingayi, Rubin e Kone, ed in tutto questo va considerato che Portanova rischia una forte squalifica a causa della vicenda scommesse.

Tra gli arrivi non ci sono certezze ma solo tante scommesse, giocatori che hanno fallito in altri club e che cercano il riscatto a Bologna come Motta, Curci e Guarente, mentre è da valutare la forma di Natali. Probabilmente il colpo migliore di mercato è stato finora trattenere Gaston Ramirez ed Alessandro Diamanti, molto gettonati tra le big, ma soprattutto sul primo non ci saranno certezze fino all’ultimo giorno di mercato.

LO SCHEMA – L’allenatore è rimasto Pioli, artefice lo scorso anno della salvezza e di una rimonta che ad un certo punto sembrava impossibile, visto che la squadra arrivò ai margini della qualificazione europea. Ma quest’anno, almeno in partenza, sembra tutto più complicato. Il modulo non dovrebbe cambiare poi molto, un 3-4-2-1 che in fase difensiva si schiera con 5 difensori, ma bisogna vedere come i molti nuovi si integreranno con i titolari. Questa dovrebbe essere la formazione tipo:

3-5-2: Curci; Antonsson, Natali, Cherubin; Motta, Taider, Perez, Morleo; Ramirez, Diamanti; Acquafresca.

L’obiettivo stagionale è senza dubbio la salvezza, e sicuramente non si potrà ottenere molto più di quella.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>