Fifa 08, più chiacchiere che calcio

di Marco Mancini 6

La differenza tra un appassionato di calcio e uno che ne è proprio malato (come me) sta nell’occuparsi di squadre, tattiche e mercato non solo la domenica o il sabato pomeriggio, ma 365 giorni all’anno. E il modo migliore per farlo è acquistare uno dei tanti videogiochi dedicati al gioco più bello del mondo.

Da oggi cominceremo una rubrica settimanale in cui analizzeremo insieme, con i vostri commenti, i vari giochi che i Playstation, Xbox, Nintendo ecc. ci mettono a disposizione.
Cominciamo con il capostipite: Fifa 2008.


Arrivata alla sua 14esima edizione, il gioco della Ea Sports è sicuramente quello più completo tra i rivali. Infatti è proprio per chi di calcio non vuole perdersi neanche una virgola. Nel suo database (che però non è il più ampio tra tutti i videogiochi) compaiono squadre della Major League americana, della serie B olandese, e anche il campionato norvegese, svedese, e delle nazioni con club sconosciuti, per poter dare ai propri appassionati un parco giocatori il più completo possibile.

Anche dal punto di vista manageriale è molto interessante. Non è al livello di Fifa Manager che è dedicato solo a quello, ma le novità dei pareri del pubblico, dei giornali che parlano del tuo operato come allenatore, delle invettive del presidente e delle interviste dei giornalisti fa sì che l’utente si senta veramente inserito nel gioco, come se fosse veramente lui a gestire il team.

La novità più interessante sta nella possibilità di giocare la stagione cooperativa, in cui un utente può decidere di controllare un solo giocatore, così da fargli fare una carriera completa. Si può decidere di giocare con uno dei calciatori già esistenti, oppure di crearsene uno a propria immagine e somiglianza, partendo da zero, e schierandolo nel club che si preferisce.
Nella stessa modalità c’è la possibilità di giocare insieme, al massimo, ad altri 3 giocatori nella stessa squadra, così da formare una formazione con 4 utenti umani, sempre più vicina alla realtà.

Punto di forza del gioco della Ea è anche la possibilità di giocare on-line, quindi di confrontarsi con utenti di tutto il mondo, e con un’organizzazione tale da far somigliare il gioco alla realtà.
Ottime anche le musiche, con le ultime hit del momento, mai noiose, anche se a volte un pò troppo invadenti.

Unica pecca resta ancora una volta la giocabilità. La grafica è ben curata ma poco valorizzata, dato che anche con la visuale più vicina si stenta a riconoscere i volti dei calciatori (a differenza di giochi come Pes), e il modo di gioco è più spettacolare ma molto più complicato rispetto agli altri concorrenti. Infatti sono state introdotte giocate spettacolari come doppio passo, veronica, rabona e bicicletta, ma oltre ad essere molto difficili da fare, tolgono un pò di quel pizzico di semplificazione al gioco nei fondamentali come il passaggio in profondità e il cross che rende Pes ancora una volta il videogioco più bello dal punto di vista della partita.

Agli esteti farà piacere sapere che la telcronaca della partita è affidato al grande Fabio Caressa, con commento tecnico di Beppe Bergomi, avanti anni luce allo speaker del gioco della Konami, ma in compenso ci sono diverse incongruenze con le maglie delle squadre, e alcune imperfezioni nelle formazioni (aggiornate al 28 agosto, non capiamo perchè i programmatori non abbiano voluto aspettare 3 giorni per la fine del mercato).

In definitiva, possiamo concludere dicendo che Fifa 08 è un gioco consigliato agli amanti delle statistiche, che vogliono conoscere anche i calciatori delle serie inferiori e dei campionati più lontani, che amano il gioco manageriale, ma che non disdegnano di giocare in modalità interattiva la partita.
E’ sconsigliato invece a coloro a cui piace il calcio così com’è, lontano da intrighi di gossip, in cui ci si deve misurare solo con quello che avviene nei 90 minuti in campo, e che amano soprattutto giocare una partita e…ricominciarne subito un’altra.

Commenti (6)

  1. ottimo articolo complimenti

  2. io mi trovo meglio con pes, non c’è paragone però si dai anche fifa non è male, dovrebbe migliorare la grafica come dici tu

  3. Ragazzi, non so cosa ne pensiate voi, ma secondo me il miglior Fifa resta il ’98…quello si che sbaragliava la concorrenza!Dal ’99 in poi…solo PES!!!

  4. sono d’accordo, anche perchè nel 98 esisteva solo il winning eleven in giapponese!
    comunque se pes prendesse i diritti….fifa chiuderebbe!

  5. Per me fifa 08 è il + bel gioco al mondo. Cmq Pes nn avrà mai nualla a ke fare con fifa ke ha fatto delle splendide edizioni come quella del 2000, 2002, 2005 e 2008.
    Adesso aspetto fifa 09

    Splendido articolo… ma l’unica pecca: “Pes ancora una volta il videogioco più bello dal punto di vista della partita.” Non sono d’accordo solo su questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>