Roma – Palermo 4-1, video e interviste

di Gioia Bò Commenta

La Roma riscatta le delusioni delle ultime settimane e si impone contro un Palermo che sperava di interrompere con una vittoria la serie di quattro pareggi consecutivi. Ad aprire le danze era capitan Totti al minuto numero 11 della prima frazione di gioco. Il Palermo cercava di portarsi in avanti, ma subiva il raddoppio dei capitolini, che andavano ancora in rete al 31′ con Osvaldo, dato per infortunato alla vigilia della gara.

LE PAGELLE DI ROMA – PALERMO

Nella ripresa ci si attendeva la riscossa dei siciliani, ma era ancora la Roma a farsi sotto ed a trovare la rete del 3-0 con Lamela. Al minuto 73 scoccava l’ora di Mattia Destro, che trovava immediatamente il modo di mettersi in luce, prima facendosi ammonire, poi firmando il poker giallorosso ed infine rimediando la seconda ammonizione. A pochi minuti dalla fine il Palermo trovava finalmente la via del gol con Ilicic su assist di Miccoli. Con questi tre punti la Roma si porta a quota 17 in classifica, mentre il Palermo resta fermo ad 8 punti. Zeman analizza la gara:

Abbiamo fatto una buona gara, è venuto un bel risultato e sono contento per i ragazzi, che continuano a crederci e a fare calcio. Un regista a centrocampo? Anche Bradley fa parte dei registi, lui e De Rossi hanno caratteristiche simili ed entrambi possono fare bene nel nostro centrocampo. L’esordio di Goicoechea? Ha già fatto bene prima, siamo riusciti a portarlo a Roma e sono contento, perché è un ragazzo eccezionale. L’ingenuità di Destro? Per me il regolamento è sbagliato, purtroppo questa regola c’è, Mattia era contento per il primo gol e ha voluto esultare così. Spero ovviamente che faccia tanti altri gol.

E ancora:

Ho sempre detto che nel calcio esistono due fasi, oggi il centrocampo ha aiutato tanto in entrambe le fasi. Se giochiamo ad alti livelli tutti e 11 non dovremmo avere problemi. Poi c’è Lamela, che è un ragazzo che ha tanto talento e tanta corsa, che gli consentono anche di fare tanti gol. L’avvicinamento al derby? Di solito la squadra che arriva da una sconfitta gioca meglio e chi arriva da una vittoria si adagia. Ovviamente è meglio vincere e non adagiarsi.

A voi il video della gara.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>