Video: I Kasabian ed il video game con giocatori reali

di Roberto Bosio 1

Ammetto la mia profonda ignoranza, fino a ieri non sapevo chi fossero i Kasabian. Poi ho scoperto che si tratta di un gruppo rock inglese che prende il nome da Linda Kasabian, un membro della setta di Charles Manson, autrice di una serie di efferati omicidi – il più conosciuto è quello dell’attrice Sharon Tate alla fine degli anni sessanta.

Kasabian inoltre in armeno significa macellaio. Dal nome potreste pensare che questo gruppo sia molto alternativo – e forse lo sono stati nel passato. Non è più così oggi, perché il gruppo per il lancio del nuovo album – si intitola Velociraptor! – insieme alla Umbro ed alla Sony Ericsson, ha creato un gioco di calcio virtuale che usa i comandi del cellulare Xperia per controllare giocatori veri e propri.

Non so voi, ma a me il Kasabian Football Gaming Live non fa proprio impazzire – per usare un eufemismo -ma ve ne parlo ugualmente perché finora non avevo visto nulla di simile. Il frontman dei Kasabian – ovvero
Tom Meighan – e il giocatore dell’Aston Villa, l’attaccante Darren Bent si sono fronteggiati grazie a due joystick che gli permettevano di controllare le due squadre da cinque giocatori – dotati di fasce specificamente programmate per l’evento.

Come ha dichiarato il cantante dei Kasabian:

Non avrei avuto nemmeno una chance se avessi giocato realmente contro un calciatore del calibro di Darren, ma con Xperia PLAY è tutta un’altra storia. Penso di essermi impegnato per fronteggiarlo al meglio – mai sottovalutare il talento calcistico segreto di un musicista!

Dall’altra parte l’attaccante dell’Aston Villa ha spiegato che l’evento sia

stato davvero divertente e completamente surreale usare Xperia PLAY per controllare i miei calciatori. Non avrei mai e poi mai pensato che avrei giocato a calcio contro una rockstar.

Non so voi ma io ho una certa nostalgia per le vecchie rock-star, quelle che pensavano a far musica e se ne fregavano del resto.

Commenti (1)

  1. Mai vista una cagata del genere….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>