Serie B 13a giornata: Reggina – Torino 0-1

di Giovanni Ferlazzo Commenta


Posticipo 13a giornata Serie B
Stadio Granillo di Reggio Calabria

Reggina – Torino 0-1

Rete: 39′ st D’Ambrioso (T)

La tredicesima giornata di Serie B si chiude con il posticipo alle 18 tra la Reggina e la capolista Torino. Gli ospiti devono rispondere alle vittorie odierne di Padova, Sassuolo e Pescara per mantenere i punti di vantaggio, mentre i calabresi con un successo si porterebbero a tre punti dagli uomini di Ventura. L’ex-allenatore del Bari sceglie la coppia d’attacco formata da Antenucci ed Ebagua. Tridente per i padroni di casa: Viola, Ceravolo e Ragusa a formarlo.

Prima frazione piuttosto equilibrata. Più ordinato il Torino, ma la Reggina non demerita. La prima vera occasione da rete la registrano gli ospiti al 17′ con una velenosa conclusione di Stevanovic che si spegne di poco sul fondo. La Reggina ci prova al 27′ con Rizzo, ma calcia male e il tiro finisce innocuo sul fondo. L’occasione più pericolosa per i padroni di casa si registra al 39′ con un tiro di D’Alessandro intercettato da Coppola.

Parte subito forte il Torino nella ripresa che ci prova con Stevanovic, bravo a seminare panico nella difesa avversaria ma poi incapace a concludere l’azione. La Reggina risponde cinque minuti dopo, quando Ragusa entra in area dalla sinistra e viene bloccato all’ultimo momento da Coppola. Clamorosa occasione per gli ospiti al 58′: Antenucci gira in area e sfiora di pochissimo il palo alla destra di Kovacsik. Dopo un momento avaro di occasioni, si sblocca all’improvviso la partita a sette minuti dalla fine: Bianchi serve Zavagno, cross dalla sinistra ed è perfetto il colpo di testa di D’Ambrioso che porta in vantaggio il Torino. La Reggina prova a reagire, ed in particolar modo ci prova Bonazzoli, ma la sua conclusione va sul fondo. Assedio finale dei calabresi, ma il Toro resiste.

Vince ancora la capolista che mantiene i punti di vantaggio sul Pescara. Non una vittoria bellissima, ma frutta del cinismo tipico della grande squadra. Di questo passo, non sarà difficile per il Toro tornare nel calcio che conta.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>