Serie B 30a giornata: FOTO Vicenza – Torino 1-0

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Posticipo della trentesima giornata di serie B.
Stadio Menti, Vicenza:
Vicenza-Torino 1-0
Rete:
28′ pt rig. Abbruscato (V)

Ennesima sconfitta in casa granata, con gli ospiti costretti a soccombere in uno stadioo Menti tinto per l’occasione di biancorosso. L’undici di Maran, incassando bottino pieno, riesce nel duplice compito di sconfiggere gli avversari e agguantarli in graduatoria, dove le due squadre sono ora appaiate al settimo posto con 41 punti in valigia. Altra considerazione inevitabile: nella personalissima sfida tra il trittico di bomber ospiti – Bianchi, Antenucci e Sgrigna, l’ex di turno – la spunta il riferimento inamovibile dell’attacco dei padroni di casa.

Elvis Abbruscato, punta per tutte le stagioni e in grado di confermarsi decisivo anche nel corso dei 90′ di questa sera. Partono forte i locali sebbene Lerda opti per una formazione offensiva e votata all’attacco. La gara è stata risolta dopo 28′ grazie a un rigore trasformato da Abbruscato e concesso ai veneti per un fallo del portiere Bassi su Botta. L’estremo, dopo aver rimediato nella circostanza un cartellino giallo, non riesce a intuire la conclusione di Abbruscato che ha calciato di sinistro piazzando il pallone nell’angolino alla sinistra del portiere. L’emiliano classe 1981 sale così a 12 reti stagionali (tanti quanti quelli del duo in quota al Novara, Bertani e Gonzalez).

La marcatura subita scuote gli ospiti che provano a reagire con eccessiva foga: manovre senza sbocchi, trame confuse e neanche un tiro degno di nota. Nella ripresa, maggiore efficacia nel pressing torinista ma nel tentativo di trovare iul pari gli ospiti riescono solo a sfiorarlo: è il 28′ quando la traversa di Bianchi fa tremare il tifo di casa. Al 35′ è ancora Abbruscato che da buona posizione calciava forte con Bassi pronto alla respinta. Poco altro nel finale, quando il plauso va soprattutto alla retroguardia di Maran che si copre con ordine e neppure gli innesti di Gasbarroni, Gabionetta e Pellicori riescono a lasciare il segno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>