Serie B finale play off: Novara – Padova 2-0

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Partita di ritorno della finale play off di serie B.
Stadio Silvio Piola, Novara:
Novara-Padova 2-0
Reti:
16′ pt Gonzalez (N); 24′ st Rigoni (N)

Gara di andata:
Padova-Novara 0-0

Resta in serie B: PADOVA
Promosso in serie A: NOVARA

Novara – Padova 2-0

Sarà festa grande: per tutta la notte ma anche per le giornate successive. Cinquantacinque anni dopo, infatti, il Novara torna nella massima serie e consente al Piemonte di ripresentare – in attesa che anche il Torino torni a essere grande come la storia del club chiede, pretende – un derby regionale. Juventus-Novara, il prossimo anno. Agli uomini di Attilio Tesser bastava un pareggio: non solo in virtù della migliore classifica fatta registrare nel corso del campionato ma anche per il pari esterno messo in cascina a Padova nel corso della gara di andata della finale play off. Rispetto alla formazione dell’andata, i padroni di casa presentano qualche novità: difesa a quattro con Morganella, Lisuzzo, Ludi, Gemiti; Bertani torna di fianco a Gonzalez per un duo offensivo cui è garantito anche il sostegno di Motta.

Padova obbligato alla vittoria: solo un successo al Silvio Piola avrebeb garantito il sogno della A. Il modulo scelto da Dal Canto non si discosta da quello utilizzato nei primi 90′ e, oltre al 4-3-3, resta invariato – per dieci undicesimi – l’undici titolare: in mediana Bovo, Italiano e Cuffa. Novità in attacco: l’innesto di Vantaggiato per Ardemagni, confermati De Paula ed El Shaarawy.

Cominciano subito forte i locali che mettono sotto i veneti, incapaci di replicare con la medesima efficacia e di difendersi con identico ordine. La gara, tuttavia, si decide già dopo 16′: veneti già in 10 per l’espulsione di Cesar per fallo su Gonzalez. L’ingenuità del proprio difensore, che stende la punta di casa lanciata a rete, oltre a penalizzare numericamente il Padova spiana la strada al vantaggio del Novara. Dalla punizione, infatti, nasce il gol dello stesso Gonzalez che insacca con un bolide che si infila sotto l’incrocio dei pali. Nella ripresa, il raddoppio: è il 24′ quando Rigoni decide di bissare il gol capolavoro della sfida contro la Reggina e si invola per portare a compimento una grande azione personale. Diagonale precisissimo sul quale Cano non può nulla. E’ giubilo totale: Novara in massima serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>