Serie A 14a giornata: Palermo – Roma 3-1

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Posticipo della quattordicesima giornata di serie A.
Stadio Barbera, Palermo:
Palermo-Roma 3-1
Reti:
20′ pt Miccoli (P), 20′ st Ilicic (P), 20′ st Nocerino (P), 47′ st Totti (R)

Esame di maturità: per la Roma, lo ha detto Ranieri, e per il Palermo, gli ha fatto eco Zamparini. Ghiotta l’occasione dei capitolini che, approfittando del mezzo passo falso di tutte le big (eccezion fatta per l’Inter) avrebbero potuto raggiungere il terzo posto solitario della graduatoria. Non meno importante l’opportunità dei rosanero: vincere per accodarsi all’Inter in piena zona Champions League.

Qualcuno – i maligni – dice che l’infortunio occorso a Vucinic alla vigilia del match abbia sgravato Ranieri del peso di spedire nuovamente in panchina il montenegrino. Potessero essere dei preveggenti – quegli stessi maligni – saprebbero che farci dei cattivi pensieri. Perchè? Il risultato lo racconta in maniera nitida, il resoconto della gara non fa che confermare.

Al  Barbera c’è il pubblico delle grandi occasioni. Rossi schiera una zona offensiva con Pastore e Ilicic a supporto di Miccoli. Bacinovic è uomo di regia. Il testaccino replica con un tridente mascherato da 4-4-2: contemporanea la presenza di Totti, Borriello e Menez; a centrocampo l’ex Simplicio con De Rossi e Pizarro mentre la squalifica di Burdisso lascia campo libero, in retroguardia, alla coppia Mexes – Juan.

Prima frazione: Roma in avanti al 3′ con Riise, Sirigu puntuale nella respinta della fucilata dai 20 metri; la replica del Palermo è affidata a Pastore che al 7′ fa tutto da solo e costringe Mexes alla deviazione provvidenziale. passano 6′ e Menez risponde all’argentino: sinistro da posizione decentrata, Sirigu c’è. Tanto movimento, per Miccoli, ma nessuna conclusione. Fino al 20′, quando la punta di casa firma il vantaggio.  Nocerino serve Ilicic, da questi a Miccoli che controlla e calcia di sinistro. Julio Sergio battuto. La replica giallorossa arriva ma non sortisce effetto: al 23′ Borriello calcia tra le braccia di Sirigu, al 34′ Menez spedisce alto, al 40′ Totti scalda i guanti di Sirigu ma Pizarro fallisce il tap in.

La ripresa, rispetto alla prima frazione, è meno equilibrata: a prendere in mano le redini del gioco sono i padroni di casa che, dopo aver mancato il raddoppio con Pastore (5′, piatto destro su cui Julio Sergio si fa trovare pronto) e Miccoli (7′, conclusione da posizione decentrata fuori di poco), mettono una seria ipoteca sulla partita. E’ il 16′ quando Balzaretti crossa per Ilicic: sinistro da ottima posizione, nulla da fare per l’estremo brasiliano. Gli ospiti pagano il colpo e dopo 3′ subiscono anche la terza marcatura avversaria:  ripartenza strutturata da Bovo e Pastore, la palla arriva a Nocerino che deve solo appoggiare in rete. Roma inesistente, Ilicic sfiora la doppietta al 36′ (salva Julio Sergio). L’acuto di Totti al secondo minuto di recupero non basta per addolcire l’amaro: Palermo indigesta per i capitolini, i rosanero si godono il bagno d’affetto del pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>