Sampdoria: Atzori ad un passo dall’esonero, tifosi imbufaliti e violenti

di Marco Mancini 3

Doveva essere la squadra ammazza-campionato, ed invece i tifosi blucerchiati continuano a rimanere delusi dopo l’annata ancor più deludente della scorsa stagione. La Sampdoria non solo non vince, ma addirittura perde troppo. L’ultimo episodio è contro la Nocerina, una partita da cui i blucerchiati escono con le ossa rotte, sconfitti e umiliati dai 4 gol subiti dai campani che la spediscono al sesto posto, undici punti sotto quella che sarebbe dovuta essere la sua posizione di diritto.

Per questo le contestazioni sono diventate furibonde, ed i tifosi chiedono la testa di Atzori. Addirittura ieri sera all’aeroporto si è arrivati a quello che vorremmo non accadesse mai, e cioè la violenza contro i giocatori (Palombo addirittura preso a schiaffi, altri giocatori colpiti dai caschi). Una situazione che la società denigra, ma intanto sa che qualcosa deve pur fare.

La soluzione più ovvia sembra quella di cambiare l’allenatore. Se l’esonero ci sarebbe dovuto essere, sarebbe stato ufficializzato già questa mattina, ma siccome così non è stato probabilmente la società ha deciso di concedere l’ultima possibilità al suo tecnico prima di mandarlo via. L’ultima chance dunque la avrà martedì contro il Crotone. Se dovesse andar male, le alternative sono Donadoni, Delneri, Mutti e Iachini, anche se il sogno, difficilmente realizzabile, si chiama Delio Rossi.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (3)

  1. Chiamate Gianluca Vialli ad allenare la Sampdoria e lasciate perdere gli altri!!!

    1. non sarebbe una cattiva idea. Ma che fine ha fatto Vialli?

  2. Garrone, se ci sei batti un colpo. Dopo le scuse di Sensibile con l’assunzione della responsabilità per la situazione che si è venuta a creare, ora è necessario agire. Evidentemente Sensibile se non ha preso decisioni è percbè non ne ha i poteri, allora il vicepresidente esecutivo venga allo scoperto e prenda in mano la situazione.Quando la barca affonda il comandante deve essere sul ponte ad impartire gli ordini.
    Quindi si vada all’esonero dell’allenatore ed all’ingaggio di un uomo di sicura esperienza e comprovata capacità, la giovane età e l’entusiasmo evidentemente non bastano.Ci sono giovani che hanno tutto come Mancini ma non sono alla nostra portata, quindi prendiamo uno meno giovane e più capace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>