Roma, Zeman vuole vincere

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Stanotte la Roma è riuscita a ottenere la prima vendetta. Seppur si trattasse solo di un’amichevole, l’odiato Liverpool è caduto sotto di due reti a una nello storico stadio di Boston, sollevando ulteriormente il morale di una truppa che finora ha collezionato soltanto risultati positivi. Zdenek Zeman, tornato alla guida dei giallorossi, non nasconde di voler puntare in alto intervistato dalla rivista ufficiale “La Roma”, cui numero è disponibile in edicola.

VINCERE, POSSIBILE – Zeman è consapevole della forza delle principali contendenti allo scudetto, ma mai dire mai, e se un miracolo Pescara dovesse ripetersi all’ombra del Colosseo sarebbero eternamente grati all’allenatore boemo più di quanto non lo siano già:

Sono qui per tentare di vincere, ovviamente. Quello che ho ritrovato è la passione della gente di questa città, che prima mi incontrava per le strade e mi chiedeva di tornare. Ora che la cosa è diventata realtà, si aspetta qualcosa da me. Poi, magari, se le cose andranno male mi tirerà le pietre. Totti? Nutro grandi aspettative su Francesco, ho sempre dichiarato che per me è un fuoriclasse e mi aspetto che si comporti di conseguenza. Ho dato ai ragazzi i comportamenti di base. Voglio dare loro le norme da rispettare un po’ alla volta, non si impara tutto insieme. Poi mi auguro che le assimilino presto, sono le regole base, dovrebbero essere cose normali, anche se ho visto che non sempre erano scontate.

STATISTICHE ZEMANIANE – La rivista ospita anche qualche interessante statistica che rende perfettamente giustizia allo stile di gioco che da sempre hanno goduto le squadre allenate da Zeman. 1136 reti in 746 partite tra C2 e A (24 campionati). Di media, 47,3 gol a stagione, 1,52 a partita. Meglio anche di due allenatori spiccatamente offensivi come Spalletti (697 gol in 501 partite, 41 di media a campionato, 1,39 a partita) e Sacchi (375 gol in 219 partite, 41,6 di media a campionato, 1,27 a partita).

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>