I mondiali di Calcio in Brasile. Statistiche e curiosità sui mondiali di Calcio

di Redazione Commenta

mondialibrasile2014

Il calcio d’inizio dei mondiali Brasiliani è previsto a San Paolo il 12 Giugno, manca quindi poco più di un mese e tutte le nazionali stanno sciogliendo gli ultimi dubbi riguardanti le convocazioni.

Tutti gli appassionati di calcio, ovviamente, sono a conoscenza di queste informazioni ma vediamo alcune curiosità che, probabilmente, non tutti i “calciofili” conoscono:

Dal 1930, anno in cui si sono disputati i primi mondiali di calcio in Uruguay, 78 nazioni si sono qualificate almeno una volta alle fasi finali. Di queste solo dodici hanno disputato una finalissima e solo 8 hanno infine alzato la coppa.

Inoltre le 20 edizioni del mondiale sono state ospitate 10 volte da una nazione Europea, 8 da una Americana, e solo una volta a testa per l’Asia (2002) e l’Africa (2010). L’Oceania è l’unico continente a non aver mai ospitato un’edizione della manifestazione.

Il Brasile oltre ad essere l’unica nazione ad aver partecipato a tutte le edizioni dei mondiale, è anche la squadra che ha vinto il maggior numero di volte i mondiali di calcio, ben 5, seguito dall’Italia con 4 e la Germania con 3. A queste seguono Argentina e Uruguay con 2 vittorie, e Spagna, Francia e Inghilterra con una vittoria ciascuno.

Dato particolarmente interessante, visto che nel 2014 i mondiali si svolgeranno in Brasile, è che nessuna nazionale Europea è mai riuscita a conquistare la coppa del mondo nel continente Americano, anzi l’unica squadra a vincere un mondiale al di fuori dei confini Europei è stata la Spagna in Sud Africa nel 2010.

Anche le nazioni europee si difendono egregiamente dato che dal 1966, anno in cui l’Inghilterra ha conquistato la coppa giocando in casa, nessuna squadra extraeuropea è riuscita a conquistare il titolo nel vecchio continente (l’ultima volta nel 1958, mondiali in Svezia vinti dal Brasile).

Una tradizione che si confermerà o è destinata ad interrompersi?

Non ci resta che attendere il calcio d’inizio per scoprirlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>