Premier League: doppio stop United-Chelsea, e il Liverpool è a -1

di Marco Mancini Commenta

Adesso sì che si può parlare di campionato riaperto. Questo è dovuto più che al Liverpool, che fa il suo dovere in casa contro l’Aston Villa, al Manchester United che rimedia la seconda sconfitta consecutiva e brucia 6 punti in 7 giorni. Adesso i Reds sono sotto di un solo punto alla compagine di Sir Alex Ferguson, ma i Red Devils devono ancora recuperare una partita.

La 30^ giornata comunque passa agli annali per l’incredibile stop dello United in casa del Fulham (il primo negli ultimi 44 anni), grazie soprattutto a Scholes che dopo un quarto d’ora si sostituisce a Van Der Sar, parando un tiro avversario, facendosi così espellere. Nel finale anche Rooney si fa cacciare per doppia ammonizione, e la frittata è fatta. Ma passerà alla storia anche per la prima sconfitta di Hiddink sulla panchina del Chelsea.

Per i Blues si registra una partita brutta con una sola occasione, nel finale, con Alex che prende la traversa, ma per il resto in campo si vede soltanto il Tottenham, che con la rete di Modric all’inizio della ripresa porta a casa una meritata vittoria. Gli Spurs si tolgono così definitivamente dalla zona retrocessione mentre il Chelsea fallisce l’operazione avvicinamento. La stessa operazione che riesce al Liverpool, che 24 ore dopo affronta a testa bassa l’Aston Villa e con uno splendido inizio di partita lo abbatte: 3 gol in poco più mezz’ora (finisce 5-0 ad Anfield Road) ed ora lo scudetto ritorna ad essere qualcosa in più di un sogno.

Con questa sconfitta l’Aston Villa abbandona momentaneamente la quarta posizione, che ritorna a chi in Premier ne ha quasi il diritto, e cioè l’Arsenal. Dopo un primo momento di appannamento, Wenger porta a casa contro il Newcastle la terza vittoria consecutiva. La vetta è distante ancora 10 punti, e per adesso non rientra tra gli obiettivi stagionali, ma il quarto posto c’è, e verrà difeso con le unghie e con i denti.

Più indietro intanto la lotta per la sesta posizione, l’ultima buona per la zona Uefa, è ancora incerta. L’Everton sembrava averla conquistata, ma la doppietta di Crouch permette al Portsmouth di batterlo e rimettere tutto in discussione. A combattere per un posto in Europa c’è di nuovo anche il Manchester City, che grazie all’espulsione dopo un quarto d’ora del difensore avversario McCartney, riesce a portare a casa tre punti importantissimi. Ma rimangono in corsa anche il Wigan che vince contro l’Hull City 1-0 ed il West Ham di Zola, che pareggia a Blackburn.

In coda sempre più nera la situazione del Newcastle, in piena zona retrocessione e che vede le dirette concorrenti (Blackburn, Stoke e Portsmouth) allontanarsi e lasciarlo da solo al terz’ultimo posto. Quasi spacciate Middlesbrough e WBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>