Portogallo: richiesto Maradona, e nel frattempo tenta Mourinho

di Marco Mancini 3

Il Portogallo è senza allenatore, e quest’assenza pesa talmente tanto da portare un solo punto nelle ultime due partite di qualificazione agli Europei (arrivato peraltro dopo aver subìto 4 gol da Cipro). Una situazione davvero insostenibile a cui i vertici della Federazione lusitana vogliono trovare una soluzione.

Finora sono stati contattati diversi allenatori con esperienza sulle panchine delle nazionali come Aguirre (ex ct del Messico) e Pekerman (Argentina), ma il sogno resta Diego Armando Maradona. L’ex ct dell’albiceleste si è detto interessato, ma finora non ha dato l’ok, e così bisogna trovare una soluzione per le prossime due partite di qualificazione che non si possono fallire. E la soluzione ha già un nome: Josè Mourinho.

L’ex allenatore dell’Inter ha già detto che il suo sogno è quello di allenare la nazionale portoghese, ma solo dopo aver vinto tutto anche in Spagna. I dirigenti della Federcalcio però gli potrebbero dare l’opportunità di “assaggiare” la panchina nelle prossime due partite contro Danimarca e Islanda ad ottobre, ed i regolamenti internazionali permettono questo doppio lavoro. Bisognerà vedere però se Perez concederà al suo allenatore di allontanarsi da Madrid per un paio di settimane.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>