Niente nazionale per Cristiano Ronaldo

di Gioia Bò Commenta

Il suo infortunio rischiava di diventare un caso internazionale. Troppo importante la sua presenza negli spareggi per l’ingresso ai Mondiali sudafricani con la nazionale portoghese e troppo importanti anche gli interessi economici del Real Madrid, che su di lui ha investito qualcosa come 96 milioni di euro.

Insomma, Cristiano Ronaldo è finito al centro di una contesa tra la federazione portoghese, che lo voleva abile e arruolato per le gare di sabato e mercoledì contro la Bosnia, ed il Real, che invece lo tiene sotto una campana di vetro, in attesa che si riprenda completamente dall’infortunio alla caviglia. La telenovela è finita con gli esami medici svolti a Lisbona, che hanno spazzato via ogni dubbio sulle reali condizioni fisiche del portoghese, dichiarato di fatto “inabile”. Questo il comunicato della federcalcio lusitana:

Dopo la valutazione clinica si è giunti alla conclusione che il giocatore non è in condizioni fisiche per partecipare alla preparazione della selezione nazionale per le gare di spareggio per i Mondiali.

Insomma, se il Portogallo vorrà superare l’ostacolo Bosnia, dovrà fare a meno del suo figlio migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>