Fantacalcio: Pazzini torna a Genova, avremo il gol dell’ex?

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Finalmente gli allenatori di Serie A, e di conseguenza i Fantallenatori, potranno avere a disposizione quasi tutti i loro effettivi, un evento che raramente si è verificato quest’anno. Gli infortuni stanno cominciando ad essere smaltiti, tanto che la gran parte dei calciatori che non potranno prendere parte alla prossima giornata di campionato sono infortunati di lungo corso a cui abbiamo già fatto tutti l’abitudine.

Le uniche due assenze di peso di tutta la Serie A sono gli squalificati Lavezzi e Mexes, ma siamo sicuri che nelle vostre rose ci saranno calciatori all’altezza che potranno sostituirli. Dunque mano alle formazioni perché oggi c’è l’imbarazzo della scelta.

Il portiere consigliato è ancora una volta Boruc, uno dei migliori degli ultimi mesi, che affronta un Bari ormai allo sbando e probabilmente senza Rudolf, l’attaccante che sembrava più convincente tra i biancorossi.

La linea difensiva sarà composta dal gigante Silvestre che si è rivelato attaccante aggiunto per il Catania, il cagliaritano Astori, che in casa si spinge spesso in avanti, e Zaccardo, specialista nel far male alle big. A centrocampo consigliamo Ziegler, dato che le sue punizioni potrebbero essere una delle poche armi a disposizione dei doriani per segnare all’Inter, l’incredibile Nocerino di quest’ultimo periodo che sembra uno dei centrocampisti più in forma della Serie A, Van Bommel che dovrà reggere il centrocampo del Milan in quanto unico fresco perché non utilizzabile in Champions, ed infine il rientrante Jimenez, che con Rosina forma una coppia di trequartisti di cui avere davvero paura.

Il tridente offensivo non poteva non prevedere Pazzini che ritorna a Marassi per la prima volta da avversario, e come nella migliore delle tradizioni, fa respirare aria di gol dell’ex. Insieme a lui le altre due punte sono Amauri, che a Parma sembra essere rinato, e Matri perché se la Juve deve vincere 12 partite su 12, non può prescindere dalle sue reti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>