Fantacalcio: non puntate sulle big, giocatori stanchi e con la testa alla Champions

di Marco Mancini Commenta

La dichiarazione di Ibrahimovic che dice di essere stanco è la fotografia perfetta della situazione delle big italiane. Tanti infortuni hanno caratterizzato l’annata, ed ora che ritorna la Champions League vedremo sempre meno voti alti tra le big.

Il consiglio è di individuare quei calciatori di Milan e Inter che non possono essere schierati in coppa, come ad esempio Cassano e Van Bommel per i rossoneri o Pazzini per i nerazzurri, perché loro scenderanno senza dubbio in campo in campionato e saranno più in forma. La Roma ed il Napoli invece non hanno questo “privilegio”, e dunque puntare su di loro sarà ad ogni giornata una scommessa.

Cominciamo con la nostra Fantaformazione con Arcari. Il Brescia, in piena corsa salvezza e con un portierino niente male, viste le ultime giornate, affronta una Lazio a cui mancano tantissimi pezzi, con una coppia d’attacco non molto convincente, Zarate-Kozak, e soprattutto, almeno stando alle anticipazioni della Gazzetta dello Sport, che dovrà fare a meno anche di Hernanes, non al meglio, che partirà dalla panchina.

I tre di difesa saranno Spolli, dato che partite così tirate come Catania-Lecce si possono sbloccare solo sui calci piazzati, il rientrante Balzaretti, dopo aver smaltito l’infortunio, e Maggio che potrebbe approfittare delle scorribande offensive di Riise per ottenere la superiorità numerica sulla fascia contro la Roma.

A centrocampo scegliamo l’interessante Ramirez del Bologna, che pare un acquisto azzeccato per i felsinei, Behrami, che vuol dimostrare di essere ancora quel bel giocatore che avevamo visto anni fa con la maglia della Lazio, Van Bommel, dato che le azioni del Milan passeranno dai suoi piedi, e Sneijder, il tipico giocatore che quando si sblocca non lo ferma più nessuno.

Ma deve stare attenta l’Inter perché un po’ le nazionali, un po’ il pensiero alla Champions, ma soprattutto l’emergenza in difesa, potrebbero dare alla Juventus l’opportunità di colpire anche più di una volta. Per questo probabilmente più che Matri, il giocatore pericoloso per la Juve potrebbe essere Luca Toni, che in passato ha segnato più volte all’Inter, e che spesso è decisivo in queste partite. Al suo fianco schieriamo Cassano che avrà una delle poche chance di giocare dall’inizio nell’affollamento dell’attacco rossonero, e l’inarrestabile Di Natale che potrebbe trovare gli spazi giusti per colpire sul campo del Cesena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>