Inter, Simeone per il dopo-Stramaccioni

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Massimo Moratti ha già individuato il sostituto di Andrea Stramaccioni sulla panchina dell’Inter, a meno che quest’ultimo non riesca a raddrizzare una stagione finora al di sotto delle aspettative: si tratta di Diego Simeone, grande ex dei nerazzurri attualmente in carica all’Atletico Madrid con il quale ha vinto Europa League e Supercoppa Europea lo scorso anno. Secondo quanto riporta SportMediaset, il patron dell’Inter avrebbe già avviato intensi colloqui per convincere l’argentino a tornare a Milano, stavolta sulla panchina della squadra nerazzurra. Le alternative papabili rispondono ai nomi di Petkovic, Walter Mazzarri e Blanc.

IL RITORNO DI SIMEONE – È però Diego Simeone il vero obiettivo di Massimo Moratti, per una serie di ragioni: tecnica prima di tutto, a Catania prima e a Madrid appunto poi, l’argentino ha dimostrato di essere un ottimo allenatore e motivatore in grado di tirare fuori il meglio dai propri calciatori e dunque ottenere risultati importanti. Basti pensare che l’Atletico Madrid, oltre ai recenti successi, è anche l’unico vero rivale per il Barcellona nella Liga Spagnola visto il campionato deludente dei cugini del Real. Simeone ha preferito però prendere tempo nonostante la stima per Moratti visto che ha ancora un anno di contratto in Spagna e dove è soprattutto molto amato. Ci rifletterà su insomma, in attesa di avere buone nuove da Appiano Gentile che coincideranno con il futuro di Stramaccioni. Intanto, Moratti lavora alle alternative: Petkovic è molto stimato dal presidente, così come Walter Mazzarri, che potrebbe lasciare Napoli. Altrimenti, un altro grande ritorno: quello di Laurent Blanc.

MILAN – SportMediaset ha dedicato anche un piccolo paragrafo sul presunto nuovo allenatore del Milan. Nonostante le rassicurazioni da parte di Berlusconi e Galliani, Allegri appare ancora in bilico e potrebbe essere sostituito da Roberto Donadoni. Nelle ultime ore si è parlato però anche di Devis Mangia, su suggerimento di Arrigo Sacchi. L’impressione comunque è che Allegri possa rimanere al suo posto.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>