Europei 2012, parte l’avventura di Prandelli

di Marco Mancini 1

Era convinto di potersi fare qualche giorno in più di vacanza, ma l’uscita precoce degli azzurri dal Mondiale costringerà Cesare Prandelli a cominciare molto presto il suo nuovo lavoro da ct. Per sua fortuna le prime due partite della qualificazione agli Europei saranno anche le più semplici, contro Estonia e Far Oer, e quindi ha tutto il tempo per effettuare gli esperimenti, ma in ogni caso pare avere già le idee abbastanza chiare: prima di tutto abbassare la media d’età.

La prima partita di qualificazione sarà il 3 settembre, e per allora l’ex allenatore della Fiorentina ha intenzione di puntare su un mix di giovani e veterani, tagliando solo quelli che, per motivi prevalentemente anagrafici, non saranno disponibili fra due anni.

Per questo tra i “senatori” sicuri del posto troviamo soltanto Pirlo, De Rossi, Chiellini e Gilardino, mentre tutti gli altri sono in discussione o tagliati fuori. Il primo fra tutti è Buffon, il cui recupero non è così scontato, e nonostante sia Marchetti il primo indiziato a sostituirlo, il suo posto tra i pali non è sicuro al 100%. Prandelli pare inoltre intenzionato a confermare le novità degli ultimi tempi come Montolivo, Quagliarella, Palombo, Bonucci, Criscito e Marchisio, mentre c’è una forte possibilità di rivedere Pepe, specialmente se dovesse far bene nella Juventus.

Ma le vere novità di Prandelli saranno i giovani, e dunque pare sicuro l’ingresso tra gli azzurri di Balotelli e Santon, mentre tra i meno giovani che potrebbero rientrare nel giro della nazionale ritroviamo finalmente Antonio Cassano, insieme a Giuseppe Rossi. Ci sarà spazio anche per quei calciatori che non hanno giocato molto in nazionale, ma che lui conosce molto bene perché hanno vestito la maglia viola, come Gamberini e Marchionni, mentre si prospetta ancora panchina per Pazzini, che già a Firenze era il vice-Gilardino. Ma ciò che ci sarà maggiormente da cambiare sarà la mentalità, ed un uomo dal polso duro come Prandelli è capace di assolvere a questo arduo compito.

Commenti (1)

  1. Io credo che fra i giovani Prandeli prenderà in considerazione anche De Silvestri …

    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>