Le pagelle di Juventus – Milan 2-1

di Marco Mancini 1

La Juventus si prende la rivincita tanto cercata dopo la sconfitta in campionato, e lo fa in una partita molto difficile in cui a farla da padrona è stata la stanchezza. Finisce 2-1 per i bianconeri, ma il Milan non ha demeritato, specialmente nella seconda parte della partita. Forse ha come colpa quella di non aver gestito sufficientemente bene il vantaggio. A voi le pagelle della sfida.

JUVENTUS:

Storari 6: non può nulla sul gol ed effettua un paio di parate “ordinarie”.
Barzagli 6,5: in grande spolvero, meglio che in campionato.
Bonucci 7: quasi perfetto, preciso nelle entrate, ok anche in fase di impostazione.
Caceres 6: partita precisa ma nulla di più.
Lichtsteiner 6: dà tutto ma è poco preciso (De Ceglie, sv).
Vidal 6,5: gioca in condizioni non perfette ma per 120 minuti fa sentire la sua presenza, specialmente nella parte centrale della gara.
Marrone 5,5: un po’ intimorito dal Milan e dal ruolo di vice Pirlo, si fa vedere poco (Pirlo 5: dovrebbe portar su la squadra ma sbaglia quasi tutti i palloni che ha tra i piedi).
Giaccherini 6: si vede a sprazzi, se fosse più continuo diventerebbe un elemento imprescindibile.
Isla 6: si sacrifica in un ruolo non suo e non sfigura, ma non si può nemmeno dire soddisfatto.
Giovinco 7: fa impazzire i difensori ed è l’uomo più pericoloso dei bianconeri. Il gol su punizione è un capolavoro (Vucinic 6,5: entra e segna, ma spreca anche diversi palloni).
Matri 6: ci mette tanta buona volontà ma sembra poco lucido e lontanissimo da quello di un anno fa.

MILAN:

Amelia 6: sui due gol può poco, partita “normale”.
Abate 6: male nel primo tempo, bene nella ripresa, assente nei supplementari, forse per stanchezza.
Mexes 5: inizia la partita in modo disastroso e rischia pure l’espulsione, si riprende nella seconda parte.
Acerbi 4,5: per un’ora Giovinco lo fa ammattire. Per sua fortuna poi esce e su Matri lavora meglio. Se Allegri non lo vede bene nel suo Milan un motivo ci sarà.
De Sciglio 5,5: effettua solo un cross degno di questo nome ed in difesa è messo in difficoltà da Lichtsteiner, ma se la cava discretamente.
Ambrosini 7: il migliore dei rossoneri. Recupera una marea di palloni e fa anche il regista, una delle sue migliori partite degli ultimi anni (Traorè, sv).
Boateng 6: poco incisivo ma perfetto in fase di non possesso. Visto che ultimamente è poco lucido Allegri ha ragione a farlo giocare più indietro.
Montolivo 6: alterna buone giocate a periodi di 10-15 minuti di assenza completa.
El Shaarawy 6,5: ogni volta che ha il pallone la difesa avversaria trema. Commette solo il peccato di pretendere troppo dalle sue doti. Utilissimo anche in difesa.
Emanuelson 5,5: si vede poco e crea ancor meno (Bojan 6: crea gli spazi e si muove bene, ma è poco concreto)
Pazzini 6: crea qualche grattacapo alla difesa ma non tira una volta (Niang 5,5: entra bene in partita ma si divora un paio di gol).

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>