Formazioni Siena – Milan, rossoneri a tre punti dalla Champions

di Marco Mancini 1

Servono i tre punti nell’ultima gara o sono guai. In sintesi sarà questo il discorso che Massimiliano Allegri terrà ai suoi ragazzi tra poche ore prima di scendere in campo in una partita che, sulla carta, non ha storia. Il Siena è già retrocesso e la differenza tecnica tra le due squadre è enorme. Per questo solo il Milan può battere il Milan. In teoria i rossoneri potrebbero festeggiare la Champions anche con un pareggio o una sconfitta se contemporaneamente la Fiorentina non vincesse, ma non è il caso di mettersi a fare calcoli.

QUI SIENA – Iachini non ha grossi problemi di formazione, e così può mandare in campo i migliori 11, dandogli come unica motivazione quella di chiudere degnamente la stagione in Serie A. Un minimo di turnover però lo metterà in atto dato che rivedremo in campo un giocatore scomparso (calcisticamente parlando) come Vitiello, tornato in tempo dopo la squalifica per il calcio scommesse. Il tridente offensivo resta il solito composto da Rosina, Sestu ed Emeghara.

 QUI MILAN – Dopo la litigata in settimana, Robinho resta fuori dall’11 titolare. I problemi semmai sono a centrocampo dove Muntari è squalificato e Montolivo con alcuni guai fisici che sembra aver smaltito. Ancora fiducia per Niang che viene schierato in avanti con Balotelli ed El Shaarawy per cercare ancora il suo primo gol in Serie A. L’unico dubbio è come sempre a sinistra tra De Sciglio e Constant, ma stavolta dovrebbe giocare il giovane italiano. Queste le formazioni:

Siena (3-4-2-1): Pegolo; Terzi, Terlizzi, Felipe; Vitiello, Calello, Della Rocca, Rubin; Rosina, Sestu; Emeghara.

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, De Sciglio; Montolivo, Ambrosini, Boateng; Niang, El Shaarawy, Balotelli.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>