Balotelli, prime parole da milanista

di Giovanni Ferlazzo 1


È atterrato in Italia alle ore 16.40. SuperMario Balotelli è tornato finalmente nel suo paese d’origine, dopo un periodo contraddistinto da più ombre che luci passato al Manchester City. Balotelli torna a Milano, questa volta destinazione Milan, la maglia che, ha ammesso alla sua prima intervista da rossonero, voleva indossare da tempo. L’attaccante è sceso dall’aereo alle 16.52 con una sciarpa rossonera al collo, accompagnato da un visibilmente soddisfatto Adriano Gallani, che teneva in mano la sua maglia con il numero 45. Giornata lunga tra visite mediche e firma, venerdì la presentazione ufficiale alla stampa.

ENTUSIASMO – Intercettato subito dai microfoni di Milan Channel, Mario Balotelli ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da nuovo giocatore del Milan confermando il suo entusiasmo per l’esperienza rossonera, un obiettivo che si era prefisso già da tempo. Quando c’è stata la possibilità, ha spiegato, non ci ha pensato su due volte. Riguardo i tifosi, spera di riuscire a conquistare la loro fiducia, anche perché l’intento è quello di riscattarsi dopo mesi deludenti tra le file del City. Balotelli vuole contribuire a rendere di nuovo grande il Milan.

Entusiasmo palpabile ovviamente da Adriano Galliani, che ha dichiarato:

Non c’è bisogno di presentare Mario. È un sogno che si realizza, voluto da Berlusconi e dalla società. Con il suo arrivo rinforziamo molto la nostra squadra. Mario è nei nostri cuori da tanti anni e finalmente ci siamo riusciti.

IL GIORNO DI BALOTELLI – L’ex attaccante di Inter e Manchester City era inizialmente atteso alle ore 11, ma complicazioni burocratiche hanno rinviato l’arrivo in Italia fino al primo pomeriggio. Dopo aver sostenuto le visite mediche a Busto Artizio, ha ricevuto una telefonata da Silvio Berlusconi. Non sono noti i contenuti del colloquio, ma in molti confermano come Mario abbia sorriso più volte alle parole del patron rossonero. Ora è a disposizione di Allegri, che non vede già l’ora di provarlo con l’amico El Shaarawy. Il Milan torna a far paura?

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>