Ligue 1: Bordeaux, un punto e sarà vittoria

di Marco Mancini Commenta

L’unico campionato che resta ancora da decidersi in Europa è quello francese, che mai come quest’anno è stato emozionante. A comandare le danze è stato il Bordeaux, una delle squadre europee più in forma del momento, viste le 10 vittorie di fila inanellate per la corsa allo scudetto, e un Gourcuff che gioca ai livelli del miglior Kakà. Proprio lui, l’erede del brasiliano al Milan, vuole rimanere in Francia perché con lui il Bordeaux è una macchina da guerra.

Proprio suo è stato l’assist a Chamakh che è valso la vittoria contro il Monaco di ieri sera, e il +3 che rimane inalterato dall’unico inseguitore rimasto, l’Olympique Marsiglia. I marsigliesi fanno anche una faticaccia per vincere la loro gara contro il Nancy che non aveva più obiettivi, ma alla fine i tre punti sono arrivati, e tutto viene rimandato all’ultima giornata, quando ai girondini basterà anche un pareggio

Il Lione salva una stagione piuttosto deludente vincendo 3-1 contro il Caen grazie anche alla centesima rete di Juninho con la maglia dei campioni di Francia (ancora per poco), e mette a distanza di sicurezza il Tolosa, che si giocherà nell’ultima giornata una delle due posizioni per l’Europa Cup insieme a Psg, Rennes e Lille. Il Nantes invece ha un piede e mezzo nella fossa della Ligue 2, e per salvarsi nell’ultima gara avrebbe bisogno di un vero e proprio miracolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>