Reja: “Il quadro è buono, ma la cornice è marcia”

di Stefano Rodinò Commenta

Dopo le dimissioni di Reja, respinte da Lotito nella giornata di ieri, oggi è arrivata la tanto attesa conferenza stampa di Reja prima del Match di domani Cesena-Lazio. Ovviamente non si è parlato della partita, ma delle dimissioni del tecnico e dei problemi con l’ambiente laziale. Il mister ha così confermato che resterà alla guida della Lazio fino a fine stagione, dopo aver incassato la fiducia di società e squadra, ma le parole dette sono comunque dure:

A Roma non basta vincere, bisogna stravincere. Ho avuto il conforto di Lotito e della squadra. Se i risultati verranno come prima, continueremo insieme sino a fine stagione. Altrimenti troveremo una soluzione con la società. Io non devo rimanere a dispetto dei santi. Sapete il mio disagio per questo ambiente. Qui il quadro è buono, ma la cornice è marcia

Intanto si fanno già i nomi dei possibili sostituti per la panchina biancoceleste, per la prossima stagione, o forse anche prima. In pole position De Canio, ma non vanno trascurati anche Casiraghi, l’ex tecnico del Cagliari Donadoni, o addirittura Del Neri. Intanto Reja  va avanti contro lo scettiscimo della tifoseria:

A Napoli non sono stato criticato per 5 anni, ho ricevuto tanti attestati di stima e d’affetto mentre qui non è mai successo. E io non sono cambiato, non ho mai avuto nessun incontro con i capi ultrà perché non vado certo in cerca di consensi. Questo mi può anche nuocere, ma non sono un ruffiano.  Ai tifosi chiedo solo di stare vicino alla squadra. Io dovrò mettermi i tappi nelle orecchie e continuare a remare con il consenso del gruppo.

 

Intanto domani sarà il campo a parlare, e la difficile gara di Cesena aspetta Reja e la Lazio. In caso di sconfitta potrebbe di nuovo scoppiare un caso e si potrebbero aprire nuovi scenari, diversi da quelli profilati dopo la respinta delle dimissioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>