Lazio: a Zurigo verso il modulo con una punta

di Stefano Rodinò Commenta

E’ arrivato il momento di vincere anche in Europa per la Lazio di Edy Reja, che nelle prime due partite del girone di Europa League ha ottenuto una sconfitta ed un pareggio. L’ambiente è carico dopo la vittoria nel derby, e anche se l’uomo partita Klose non ci sarà, i tifosi sperano in una vittoria, magari meno sofferta di quella di domenica scorsa. In conferenza stampa Reja, squalificato, è stato sostituito dal vice  Giovanni Lopez, che ha dichiarato:

Non possiamo perdere questa partita. Il derby ci ha dato la consapevolezza che siamo una squadra forte e che possiamo giocare alla pari con tutti. Ora però dobbiamo dimostrarlo anche contro lo Zurigo.

L’assenza del bomber Klose farà in modo che il peso dell’ attacco sia tutto sulle spalle di Cissè, schierato come unica punta, nella speranza che possa interrompere il digiuno di reti che dura dal rigore trasformato il 15 settembre contro il Vaslui.

In questa partita però, siamo certi che Cissè avrà diverse occasioni da gol, e starà a lui sfruttarle.  Questo perchè Reja ha deciso di cambiare modulo e giocare con un 4-2-3-1. Dietro al terminale offensivo Cissè ci dovrebbero esser Hernanes come trequartista centrale e Sculli e Gonzales sugli esterni a supportare la manovra. Davanti alla difesa spazio all’ albanese Cana e a Matuzalem, che avranno il compito di proteggere i quattro difensori: Zauri, Dias, Radu e Lulic, da destra a sinistra. In porta ci sarà Marchetti, uno dei pochi risparmiato dal turnover.

Giocando fuori casa, la Lazio potrà fare una gara di attesa, visto che lo Zurigo non è messo bene in classifica e dovrà provare a fare la partita in casa e sbilanciarsi. Lo Zurigo è ottavo (su dieci) in classifica e non sta vivendo un grande momento. Cissè e i suoi compagni lo sanno, e siamo certi che faranno di tutto per vincere la partita.

Photo Credits| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>