Juventus, Marotta mette le carte in tavola per il prossimo anno: Pirlo, Bastos ed un super-colpo

di Marco Mancini 1

Foto: AP/LaPresse

Notizie buone e cattive arrivano oggi per i tifosi della Juventus. Beppe Marotta ha risposto sul forum del Corriere dello Sport sui piani futuri della società, mettendo le cose in chiaro. E a dir la verità speriamo che si tratti solo di pretattica in quanto, se davvero le cose dovessero stare come il dg bianconero ha detto, la società bianconera non ci fa una bellissima figura.

L’idea di una società forte appare molto lontana, dopo che Marotta ha lasciato intendere, senza mezzi termini, che chi vorrà venire e chi se ne vorrà andare non sarà deciso dai vertici societari, ma dalla volontà dei singoli calciatori. In particolare il discorso molto delicato sul portiere si può riassumere affermando che la Juve si mette nelle mani di Buffon: se vuol rimanere resta, se vuole andar via puntiamo su Storari. E se Buffon resta, Storari deciderà cosa vuol fare della sua carriera. Un ragionamento che ai tempi di Moggi non sarebbe mai stato possibile fare.

Altra cattiva notizia per i tifosi bianconeri arriva sul lato allenatore. Marotta ha infatti aperto ad un Delneri bis. Il tecnico infatti ha un contratto biennale, e siccome sembra che i candidati sostituti (Spalletti e Mazzarri) non abbiano intenzione di cambiar panchina, allora tanto vale tenersi l’ex allenatore della Sampdoria. I fantasmi di un’altra stagione fallimentare cominciano a farsi vedere.

Ma ci sono anche delle buone notizie, e queste vengono dal mercato. Il punto fermo è Bastos, Marotta afferma che la Juve punterà su di lui, e vista la situazione delle trattative non ci sorprenderemmo se fosse già tutto deciso. Per il centrocampo il dg non fa mistero che i bianconeri puntano forte su Pirlo. Non sembra dover rinnovare con il Milan, e prendere uno dei centrocampisti più forti al mondo gratis sembra davvero un colpaccio. Sempre che i guai fisici siano superati.

Ma c’è la possibilità anche di un grande acquisto per il centrocampo. I nomi che si fanno nel reparto sono quelli di Pastore, Robben, Ribery e Menez. Mentre per il primo pare ci sia poco da fare, meglio uno con più esperienza, sugli altri tre ci sono buone possibilità. In particolare per Menez (ed anche per Vucinic), Marotta afferma che si potrebbe trattare solo per uno scambio tecnico, e guardacaso la Roma è interessata solo a Buffon; per i due gioielli del Bayern Monaco, il direttore generale ha spiegato che costano tanto, ma non è detto che, almeno per uno dei due, non si possa fare.

Infine il capitolo rinnovi e riscatti. Del Piero rinnoverà sicuramente, anche se l’accordo non è stato ancora trovato; Quagliarella verrà riscattato sicuramente mentre Aquilani quasi (all’80% è sì), sempre che il Liverpool abbassi la sua richiesta da 16 milioni di euro. L’impressione è che, se dovesse arrivare Pirlo, sarà molto difficile che l’ex romanista venga riscattato.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>