Juventus, Conte: “A Parma per vincere e tornare primi”

di Gioia Bò 2

Due giornate vissute da spettatori, mentre le altre si davano da fare per limare lo svantaggio o tentare il sorpasso il classifica. Ma ora per la Juventus di Antonio Conte è arrivato il momento di tornare al calcio giocato e di riprendere la strada verso la vetta della classifica. Domani contro il Parma la Vecchia Signora ha la possibilità di superare nuovamente il Milan, balzato in vetta alla classifica dopo la vittoria di Udine. Juve amareggiata per il secondo posto? No, a sentire Antonio Conte:

Non dimentichiamo quante cose belle ci stanno accadendo. Da tanti anni non eravamo così competitivi. Non c’è nessuno scoramento, e se mai ci fosse per risollevarsi basterebbe guardare la classifica della stagione scorsa, quando la Juve aveva sei squadre davanti.

STRESS POSITIVO. Il tecnico bianconero afferma che il primato momentaneo dei rossoneri è uno stress positivo per i suoi ragazzi:

Il Milan ci mette sotto pressione? Sì, ma dare la caccia al primato in classifica è uno stress positivo: è eustress, il contario di distress, che invece è negativo e controproducente.

Uno stress utile per continuare ad aver fame di vittorie:

La nostra voglia di vincere non cambia, abbiamo bisogno dei tre punti: vincere ci fa stare bene. Questa è la mentalità che ho trasmesso ai miei ragazzi dal primo giorno di ritiro. Un concetto che la squadra ha metabolizzato bene, altrimenti non saremmo così in alto.

DONADONI VUOLE FERMARE LA JUVE. La Vecchia Signora vuole vincere ad ogni costo, ma di fronte si troverà un Parma che non ha voglia di interpretare il ruolo di sparring partner. Donadoni invita i suoi al massimo impegno:

Ci siamo allenati bene grazie al sintetico e sappiamo a cosa andiamo incontro. La Juve è una squadra titolata alla vittoria finale del campionato, per noi è un bel test e chiunque andrà in campo deve sapere che è una possibilità importante. Dovremo portare avanti un certo tipo di discorso dando continuità a quanto di buono abbiamo fatto fino ad ora. Dovremo triplicare l’impegno perché fare punti contro le grandi vuol dire tanto. Sappiamo delle insidie di una gara difficile, sappiamo che contro determinati avversari ci vuole attenzione e concentrazione.

L’appuntamento è per domani alle 18:30.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>