Juventus: clamorosa idea Capello direttore tecnico dal 2012

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Fabio Capello lo aveva annunciato già tempo fa: dopo l’Europeo del 2012, lascerà la nazionale inglese per andare in pensione. Sull’addio all’Inghilterra non ci sono dubbi, ma forse, nonostante avrà i suoi bei 66 anni, potrebbe ripensarci sulla pensione, ed accettare un incarico nella Juventus.

La dirigenza bianconera non ce la fa più a vedere una squadra gloriosa a metà classifica, con il rischio di perdere persino la qualificazione in Europa League, come non può nemmeno concepire che quello che veniva definito come il miglior direttore sportivo d’Italia nell’era dopo-Moggi portasse una perdita di bilancio nelle casse bianconere senza vincere nemmeno una coppetta.

E allora ecco il piano: Delneri via, resta da capire se subito o a giugno; Marotta rimandato. Il dg bianconero avrà tempo fino alla fine della prossima stagione per portare a Torino dei buoni giocatori e soprattutto fare affari, evitando di buttar soldi come nell’affare Martinez o farsi soffiare da sotto il naso campioni come Pazzini. Se dovesse fallire anche la prossima stagione, Marotta sarà sollevato dall’incarico e sostituito da Capello, nel ruolo di direttore tecnico, dove potrà avere carta bianca su allenatore, staff, calciatori e tutto ciò che riguarda il calcio giocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>