Juve, Conte e Nedved sfidano il Bayern

di Giovanni Ferlazzo Commenta

È il Bayern Monaco l’avversaria designata per la Juventus per i quarti di finali di Champions League. Il sorteggio di Nyon ha stabilito l’incontro tra due delle squadre migliori d’Europa, una partita che promette già tantissimo ma che per via dell’esperienza vede ovviamente favoriti i tedeschi. La Juve dimostra comunque di non temere la squadra bavarese, come dimostrano le dichiarazioni rilasciate da Pavel Nedved e Antonio Conte a commentare il sorteggio.

CONTE, SFIDA STIMOLANTE – Il tecnico bianconero ha detto che era perfettamente consapevole del fatto che i quarti di finale avrebbero messo la sua Juve di fronte a una sfida impegnativa. Dopo il Chelsea, ha spiegato, toccherà la seconda finalista dello scorso anno e il Bayern rappresenta da sempre una delle certezze assoluta a livello europeo e avrà il vantaggio di giocare con una grande esperienza accumulata nel corso degli anni e con la mente libera in campionato, visto il vantaggio di 20 punti sulla seconda in classifica, il Borussia Dortmund. Conte parla di “sfida stimolante” da vivere con massima serenità, concentrazione e gioia. L’obiettivo è quello di coltivare il sogno e vivere fino alla fine questa esperienza. L’anno scorso la Juve guardava la Champions dal divano, oggi la gioca da protagonista.

NEDVED, DIFFICILE BATTERLI – Intervistato ai microfoni di Sky subito dopo il termine del sorteggio, che ci ha regalato un divertente siparietto con Leonardo intento a chiedere la mano alla compagna e giornalista Anna Billò, Pavel Nedved ha parlato del Bayern Monaco come una squadra tosta da affrontare e di conseguenza difficile da battere. Si è detto comunque orgoglioso del risultato raggiunto sinora dalla Juventus, che è di fatto l’unica squadra italiana ad essere entrata tra le prime 8 d’Europa. Nedved aveva anticipato Conte sull’esperienza guadagnata dai tedeschi negli ultimi anni, per questo bisognerà stare attenti. La Juve si preparerà con grandissima umiltà e rispetto dell’avversario, con la consapevolezza di potersi giocare la qualificazione.

Photo credits | Getty Images 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>