Al via la stagione 2013-2014, tutti a caccia della Juventus

di Gioia Bò Commenta

Dopo due mesi di chiacchiere da bar, calciomercato, fantacalcio e calcio parlato, ecco finalmente il fischio d’inizio della stagione 2013-2014. Inutile dire che la Juventus parte ancora con i favori del pronostico, un po’ per gli scudetti vinti nelle ultime due stagioni ed un po’ per la campagna di rafforzamento, che ha visto arrivare in bianconero campioni affermati come Tevez e Llorente, oltre al giovane Ogbonna.

L’obiettivo della Vecchia Signora è quello di confermarsi ad alti livelli nel campionato italiano, ma anche quello di colmare il gap che la separa dalle grandi sorelle europee, che al momento sembrano ancora irraggiungibili. Restando nei confini italiani, diverse squadre si sono rinforzate in vista della nuova stagione, nella speranza di infastidire la Juventus ed impedirle di vincere il suo terzo titolo consecutivo. Napoli e Fiorentina hanno puntellato le rispettive rose con campagne acquisti faraoniche, pur rinunciando a diversi pezzi da novanta.

Il campionato italiano si è quindi visto impoverito dalle partenze di Cavani e Jovetic (tra gli altri), ma ora può puntare sull’esperienza di uomini come Higuain e Gomez, tanto per fare due nomi. Oltre a Napoli e Fiorentina, ci saranno Milan, Inter e Roma a cercare di limitare o strapotere della Juventus. I rossoneri non si sono mossi molto in campagna acquisti, ma sperano ugualmente di confermarsi sui livelli degli ultimi anni. Obiettivo che al momento sembra piuttosto lontano, se si considera il 2-1 rimediato sul campo del Verona nell’anticipo della prima giornata.

L’Inter spera in Mazzarri e nel recupero di qualche pezzo da novanta, mentre la Roma è chiamata al riscatto dopo la deludente stagione 2012-2013, culminata con la sconfitta nella finalissima di Coppa Italia contro la Lazio. E proprio i biancazzurri – insieme all’Udinese – potrebbero rappresentare la scheggia impazzita del campionato 2013-2014, con poche possibilità di conquistare lo scudetto, ma con la giusta esperienza per dar fastidio alle prime della classe.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>