Le pagelle di Inter – Genoa 5-4

di Giovanni Ferlazzo 2

Un esordio così Andrea Stramaccioni alla sua prima partita sulla panchina dell’Inter non lo poteva certo immaginare. I nerazzurri tornano alla vittoria e lo fanno nel modo più “pazzo” possibile: 5-4 al Genoa. Il festival del gol e degli errori difensivi da una parte e dall’altra, con un Genoa mai domo capace di riaprire una partita che si era messa sul 3-0 per i padroni di casa. Ecco le pagelle della gara:

INTER:

Julio Cesar 5,5 – Non può nulla sui gol subiti, poi si fa volutamente espellere per evitare che Palacio segni. Peccato provochi il rigore.

Chivu 5,5 – Meglio in attacco che in difesa, ma il suo ruolo è appunto quello di garantire copertura.

Lucio 4 – Sbaglia praticamente tutto, è continuamente in balia degli attaccanti del Genoa.

Zanetti 6 – Amministra la difesa con carisma ed esperienza, laddove è mancata ai suoi compagni di squadra.

Samuel 6,5 – A differenza del compagno di reparto gioca una buona partita, segnando anche la rete del 3-0 con un grande inserimento.

Poli 6 – Fa un grande lavoro di pressing mettendo in difficoltà, quando ci riesce, il centrocampo genoano.

Stankovic 6 – Si perde un po’ con il passare dei minuti, apparendo decisamente stanco. (Guarin 6,5 – Entra e ha subito il merito di guadagnarsi un calcio di rigore, anche se piuttosto dubbio. Gioca peraltro una buona partita).

Cambiasso 6,5 – Nel primo tempo si rende protagonista di un grandioso salvataggio sulla linea, poi gioca dando sostanza al centrocampo solo come lui sa fare.

Zarate 7 – Finalmente l’argentino che a Milano speravano di avere sin dall’inizio di stagione. Sempre incisivo, davvero bello il gol del 4-2. (Castellazzi s.v.)

Forlan 6,5 – Potrebbe fare di più in fase realizzativa, ma confeziona l’assist a Milito per l’1-0. (Obi s.v.)

Milito 7,5 – Una tripletta alla squadra che ama di più, insieme all’Inter.

 

GENOA:

Frey 5 – Aldilà del fatto di aver preso cinque gol, come il voto di questa pagella, a volte sembra rassegnato, forse consapevole dei disastri della sua difesa.

Mesto 5 – Non riesce mai a contenere Forlan prima, Zarate poi.

Carvalho 4,5 – Non può far nulla per arginare la voglia di far bene di Milito e viene costantemente travolto.

Kaladze 5,5 – Il meno peggio della difesa, riesce a sbrogliare situazioni complicate praticamente da solo. Ma sbaglia anche lui.

Moretti 5,5 – Anche lui il “migliore” della retroguardia difensiva, anche se tiene in gioco Milito in occasione del secondo gol.

Biondini 5,5 – Non è mai lucido vanificando la sua comunque buona grinta. (Jorquera s.v.)

Veloso 5 – Praticamente assente. (Jankovic 6 – Dona vigore alla fase offensiva, un merito non da poco visto come si era messa la partita).

Belluschi 6 – in crescita nella ripresa, provoca poi il rigore dubbio di Guarin e viene espulso.

Sculli 7 – Non si arrende mai, un continuo pericolo, insieme a Palacio, per la traballante difesa interista.

Gilardino 6,5 – Finalmente torna a siglare una doppietta, seppur solo su calcio di rigore.

Palacio 7 – Le sue accelerazioni sono un continuo fastidio per la retroguardia nerazzurra.

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>