Inter: Leonardo in partenza alla fine dell’anno

di Roberto Bosio 4

Foto AP/LaPresse

Nel giro di quattro giorni l’Inter ha salutato la Champions League e pure la lotta per lo scudetto. E dopo la sconfitta contro il Parma i dirigenti nerazzurri devono aver preso atto delle lacune tattiche dell’ex-giocatore rossonero che con le scelte suicide del secondo tempo ha contribuito in modo sostanzioso al risultato finale.

Per reagire al gol del Parma, all’inizio del secondo tempo ha messo Sneijder al posto di Chivu, retrocedendo Zanetti sulla linea dei difensori, e lasciando il centrocampo con un solo giocatore di contenimento – Cambiasso.

In questo modo ha lasciato le chiavi del centrocampo al Parma e ha messo la sua difesa in perenne difficoltà – tanto è vero che il Parma avrebbe potuto segnare altri gol.

Dalla prossima settimana si inizieranno a valutare i nomi dei successori. Ovviamente il preferito è Pep Guardiola – ma bisogna vedere se si sposterà da Barcellona alla fine di quest’anno – seguito da Villas Boas. Il problema è che su questo nome si rischia di arrivare in ritardo, perché sembra aver già firmato un precontratto con il Liverpool.

Commenti (4)

  1. il nostro presidente si innamora troppo facilmente delle persone,va benissimo,pero’ non deve rifilarle all’inter,perche’ per noi tifosi l’inter e’ come la mamma , vederla in mano ad un idiota ( calcisticamente parlando ) e per di piu’ milanista , e’ stato troppo brutto.non avevamo dubbi che la sua incapacita’ tattica e tecnica ci avrebbe distrutto la squadra . solo il nostro amato presidente non si accorge mai quando si circonda di idioti , lasciando spesso fuori dalla societa’ dei veri interisti sicuramente molto ma molto piu’ capaci . io uno scarto di berlusconi non l’avrei mai assunto anche perche’ l’esperienza ci dice che noi gli diamo i fenomeni ed in cambio prendiamo solo gran bidoni ( Leonardo e’ l’ultimo,SPERO ).

    1. hai ragione, purtroppo per gli interisti negli scambi con il Milan non ci hanno mai guadagnato molto 🙂
      Moratti è un ottimo presidente, ma ha questo brutto difetto che appena vince qualche partita si esalta e fa sembrare tutti degli eroi (fino ad un mese fa Leonardo sembrava il miglior allenatore del mondo), poi perde due partite e vuole licenziare tutti. Forse una via di mezzo farebbe bene, e se anziché licenziare uno come Oriali, l’avesse promosso a suo consigliere personale, forse molte cose sarebbero andate diversamente.

  2. …e bravi i cuginetti interisti!…fino all’altro ieri Leonardo era un fenomeno!…la remuntada, ed altre amenità di questo tipo!…poi perde qualche partita e diventa un’idiota!…..provare a crescere un attimino?….non sapete vincere, come pensare che sappiate perdere?

  3. @ Umberto:
    grande umberto.. parole sante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>