Inter, la fiducia di Moratti: “Stramaccioni? Non mi pento”

di Giovanni Ferlazzo 1

Analizzare l’inizio di stagione dell’Inter è più complicato del previsto. Tre vittorie, rotonde e schiaccianti: ma tutte arrivate fuori casa e con avversari modesti, prima in Europa League poi in campionato. Due sconfitte e un pareggio, con annessa prestazione deludente, sono invece tutte arrivate in casa, con gli stessi avversari modesti in Europa e solo una, la Roma, che si poteva definire al livello se non superiore alla truppa nerazzurra. Massimo Moratti però ha piena fiducia nella squadra ed è sicuro che riuscirà a togliersi diverse soddisfazioni.

STRAMACCIONI – Inter che è ripartita da un tecnico giovanissimo, lanciato alla ribalta sul finire della scorsa stagione per risollevare una squadra prima rinata e poi definitivamente affondata sotto la cura Ranieri. “Strama”, come è ormai chiamato affettuosamente dai tifosi nerazzurri, ha sorpreso tutti conquistandosi la riconferma sulla panchina. Innovazione, freschezza, voglia di vincere e rapporto fraterno con i suoi giocatori: un Mourinho un po’ più giovane forse, ma secondo Moratti in ogni caso l’uomo giusto per guidare la nuova Inter.

Non ho avuto particolare coraggio nel scegliere Stramaccioni. Mi sembrava la persona giusta con le sue caratteristiche e non ho sbagliato sulle sue doti. Senza dimenticare la riconoscenza di un passato recente; questa è stata una svolta, sportiva e politica, in un’economia che deve darci la forza di trovare dei valori positivi. Lavoriamo di più, è un buon allenamento per la vita. E usiamo più la fantasia.

FUTURO – Davanti c’è certamente una stagione difficile, un anno zero viste le tante partenze e i diversi acquisti chiamate a coprirle. Inter giovane che vuole far bene, togliersi delle soddisfazioni importanti e dare fastidio un po’ a tutti:

Mi fa piacere potermi fidare di persone giovani e di persone che hanno fatto la storia dell’Inter. Sento di potermi fidare, e questa è la cosa più bella.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>