Ibra rinnova il contratto, il motivo? Non c’è più Mancini

di Marco Mancini Commenta

Ogni tanto spunta un nuovo retroscena sulla vicenda Mancini-Inter. Pare infatti che l’idea di Ibrahimovic di andar via a fine stagione fosse legata ai disaccordi con il tecnico, con cui ha avuto più di un battibecco. E così il dualismo fenomeno-allenatore nell’Inter si ricrea, a distanza di 10 anni. Infatti nel ’98 i nerazzurri preferirono Cuper a Ronaldo, mandando il Fenomeno a Madrid. Stavolta hanno capito l’errore e hanno preso la decisione opposta: via l’allenatore per tenersi il talento.

E allora, appena ufficializzato l’addio del Mancio dalla panchina dell’Inter, ecco arrivato il rinnovo contrattuale di Ibrahimovic: contratto di 5 anni per 12 milioni di euro all’anno, più premi. Un contratto da far sembrare piccoli piccoli anche il pallone d’oro Kakà, che prende “solo” 9 milioni l’anno, e il probabile prossimo pallone d’oro, Cristiano Ronaldo, che al momento ne prende solo 8, aspettando però il rinnovo che arriverà a breve. Messaggio chiaro quindi nei confronti dei club spagnoli e inglesi che volevano Zlatan nel loro campionato, e una tessera in più nel mosaico per capire i retroscena della bufera tra il club di Moratti e il suo ex allenatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>