Shevchenko si ritira dal calcio e si butta in politica

di Marco Mancini Commenta

Andriy Shevchenko non è più un calciatore. Anzi, non resterà nemmeno nel mondo del calcio. Lo ha annunciato lui stesso oggi. Il suo sogno era quello di disputare al meglio l’Europeo di casa, ed ha di fatto salutato un mondo che lo ha ospitato per oltre vent’anni con una doppietta nella prima partita, ma per lui, a quasi 36 anni, è arrivato il momento di smettere.

Dopo aver vinto un Pallone d’Oro con il Milan, 6 scudetti, 4 Champions League e diverse coppe, e dopo aver segnato oltre 300 gol tra club e nazionale, Sheva si ritira dal calcio e si dà alla politica.

Il mio futuro sarà legato alla politica, spero di avere il vostro sostegno. Perché la politica? Presto saprete tutto, domani dirò tutte le informazioni

ha annunciato l’ex attaccante della Dinamo Kyev, tra i più influenti che hanno portato all’assegnazione alla sua nazione dell’ultimo Europeo. Vedremo come si comporterà in politica Sheva, e chissà che, visti i buoni rapporti con il Milan, non si faccia consigliare da Berlusconi

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>