Gascoigne senza tetto, costretto a chiedere l’elemosina

di Marco Mancini 1

Non si tratta dell’ennesima trovata eccentrica di un ex calciatore abituato a far parlare di sè più oggi di quando era in campo, ma solo della vera e pura realtà. L’ex calciatore della Lazio Paul Gascoigne si è rivolto al Pfa, il sindacato dei calciatori, per chiedere una mano: ha sperperato tutti i soldi che possedeva ed ora, senza una sterlina in tasca, è costretto a vivere da homeless.

Il sindacato ovviamente non l’ha lasciato solo, ha diffuso il suo appello in tutta l’Inghilterra e già alcuni calciatori si sono fatti avanti per offrirgli almeno un tetto sotto il quale ripararsi. Ma non è per niente soddisfatto Gordon Taylor, presidente del sindacato, cha ha spiegato al Daily Star:

Non punto il dito contro nessuno, ma di sicuro Paul Gascoigne non è stato seguito a dovere. Aveva la possibilità di godersi una vecchiaia tranquilla. E’ però il classico esempio del calciatore visto come “mucca da spremere”. Invece è dovuto venire da noi a chiedere aiuto, affinchè gli trovassimo un posto dove stare.

Secondo le stime del sindacato, sono ben 14 i milioni di sterline che Gazza avrebbe guadagnato durante la sua carriera, ed era ovvio che, con una vita così sregolata e spendacciona, prima o poi li avrebbe finiti. Certo, forse a 43 anni è un po’ troppo presto.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>