Messi all’Olimpiade, il Barça dà l’ok

di Marco Mancini Commenta

Finalmente Leo ce l’ha fatta. Nel tira e molla con il Barcellona ha avuto la meglio: è rimasto in Cina con la sua nazionale. Nell’ultima puntata di questa telenovela il giovane fuoriclasse argentino aveva deciso di rimanere in ritiro con la sua nazionale olimpica nonostante la Fifa avesse dato ragione al Barcellona che richiedeva il suo immediato ritorno per disputare i preliminari di Champions.

Alla fine l’accordo si è trovato grazie ad una mediazione tra il vertice catalano e la federcalcio argentina, a due condizioni: una grossa polizza assicurativa sulle gambe del calciatore per tutelarlo da eventuali infortuni occorsi in questo torneo; e una promessa di ricambiare il “favore” di concedere l’Olimpiade al calciatore senza ricorrere al Tas, evitando le convocazioni (tutte o in parte) per le amichevoli nazionali, che per regolamento Fifa costringono i club a lasciar partire i propri calciatori. Tutti contenti quindi, compreso Messi che nella prima gara della sua nazionale questa mattina ha potuto esordire contro la Costa d’Avorio, segnando un gol nella vittoria per 2-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>