Milan – Catania 4-2: commento, pagelle e tabellino

di Giovanni Ferlazzo 1


Il Milan risponde alla Fiorentina e batte il Catania nel posticipo della trentaquattresima giornata mantenendo così il terzo posto. Gara che si era messa male per i padroni di casa con gli ospiti due volte in vantaggio con Legrottaglie e Bergessio. Negli ultimi quindici minuti, la rimonta completata da una doppietta di Pazzini e un calcio di rigore firmato Balotelli.

Stadio Giuseppe Meazza di Milano
Posticipo 34a giornata Serie A 2012-2013

Milan – Catania 4-2

Reti: 30′ pt Legrottaglie (C); 45′ pt Flamini (M); 20′ st Bergessio (C); 29′ e 32′ st Pazzini (M); 47′ st (rig.) Balotelli (M)

Il commento di Milan – Catania 4-2

Con qualche sofferenza di troppo, il Milan risponde alla Fiorentina e si riporta al terzo posto valido per la qualificazione ai preliminari di Champions League della prossima stagione. Gli etnei hanno messo più volte in difficoltà la squadra allenata da Allegri e protestano a ragione sul 3-2 rossonero. Probabilmente il Catania avrebbe meritato qualcosa di più nell’arco dei novanta minuti, ma nel primo tempo è stato un assoluto dominio rossonero, rotto a sorpresa al trentesimo minuto dal vantaggio catanese: Lodi la mette in mezzo su calcio di punizione, Legrottaglie svetta su tutti e non lascia scampo ad Amelia. Il Milan è colpito ma riesce a reagire, trovando il giusto pareggio poco prima dell’intervallo con Flamini, bravo a sfruttare un assist di Boateng.

La ripresa è all’apparenza lo specchio della prima parte, ma i padroni di casa continuano a soffrire la perfetta chiusura difensiva dei catanesi, devastanti peraltro con le loro ripartenze. Una di queste porta al nuovo vantaggio etneo: Barrientos porta palla su contropiede e serve Bergessio che batte Amelia con un delizioso pallonetto. Sembra il colpo del kappao e invece Allegri ha l’intuizione giusta di inserire Pazzini che nel giro di pochi minuti ribalta la gara con una doppietta. Il 3-2 è però viziato da un fallo che avrebbe annullato l’azione. Le proteste del Catania si spengono però nel vuoto così come le speranze e la forza di portare a casa almeno un pareggio: nel recupero, Balotelli conquista un calcio di rigore, lo trasforma e chiude definitivamente la pratica.

I migliori e i peggiori di Milan – Catania 4-2

Pazzini 8 – Entra e cambia la gara con una doppietta che risparmia al Milan una sconfitta che sarebbe stata pesantissima in ottica Champions.

Balotelli 7 – Alterna buone cose ad altre da rivedere, bravo però a conquistarsi il rigore e chiudere la gara.

Frison 7 – Unica pecca sul 2-2: per il resto, gioca una gran gara nonostante i quattro gol presi.

Legrottaglie 7 – Trova il gol del momentaneo vantaggio e sforna una buona prestazione difensiva.

Nocerino 5,5 – Non riesce a incidere sulla gara.

Mexes 5,5 – Ha la colpa di perdere Legrottaglie in occasione del vantaggio catanese.

Castro 5 – Inesistente.

Le immagini di Milan – Catania 4-2


Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. Articolo molto interessante… questi di sicuro non sono i soliti consigli triti e ritriti… grazie per lo spunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>