Qualificazioni Euro 2012: Slovenia fermata in Irlanda, spettacolo Olanda

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Le buone notizie per l’Italia non finiscono con la vittoria in amichevole contro l’Ucraina. Ieri sera infatti si disputava una partita importantissima nel suo girone, quella tra Irlanda del Nord e Slovenia. Gli irlandesi infatti avevano una gara in meno degli azzurri e, vincendola, si sarebbero potuti candidare a possibile fastidio per gli uomini di Prandelli. Ed invece a Belfast finisce 0-0, con la Slovenia che gioca infinitamente meglio ma non riesce a segnare, e nel finale rischia pure di perdere, ma alla fine il pari è giusto e sorride solo l’Italia.

A completare la serata ci si mette anche la Serbia che pareggia contro l’Estonia, subendo la rete del pari a 6 minuti dalla fine sotto la neve di Tallinn, e praticamente dà l’addio al primo posto, lontano 5 lunghezze ma con una partita in più rispetto agli azzurri.

Sono state 10 le partite complessivamente disputate ieri sera per quanto riguarda le qualificazioni ad Euro 2012, e tra queste si fanno notare le solite Olanda e Spagna. Tra gli Oranje torna al gol Sneijder e va in rete persino il redivivo Van Nistelrooy, convocato a causa delle assenze degli attaccanti titolari ed autore del gol del momentaneo 3-2. L’Ungheria però si presenta come squadra ostica e molto interessante, dato che in casa della fortissima Olanda rischia addirittura il colpaccio. Vanno in vantaggio i padroni di casa con Van Persie. Poteva sembrare la solita passeggiata, ma nella ripresa accade di tutto. Il “barese” Rudolf pareggia e Gera porta addirittura in vantaggio i suoi. Ripareggia Sneijder, segna Van Nistelrooy, ma l’Ungheria va ancora in gol dopo appena due minuti con la doppietta del centrocampista del Fulham. Ci vuole un grande Kuyt per risolvere la partita con due gol in 3 minuti per il roboante 5-3 finale.

Molto più tranquilla la trasferta della Spagna in Lituania, dove i campioni del mondo, con tutta la calma (e la fortuna) possibile vincono 1-3 mantenendo il punteggio pieno nel girone. Nonostante i grandi mezzi la Svezia riesce a vincere appena 2-1 contro la Moldavia, ed anche se Ibra non segna, è sempre un pericolo lì davanti. Ma una nazionale a cui bisogna fare attenzione è il Belgio che ha come unica sfortuna quella di trovarsi nel girone con la Germania. L’Azerbaigian è battuto 4-1 e questo consente ai belgi di raggiungere il secondo posto in solitaria vista anche la sconfitta dell’Austria in Turchia.

Un altro ritorno al gol importante è quello di Adrian Mutu che, dopo l’ennesima squalifica, torna e permette di vincere alla sua Romania. L’avversaria non era delle più forti, il Lussemburgo, ma la doppietta del giocatore della Fiorentina è molto significativa. A completare la serata ci sono le vittorie di Israele e Repubblica Ceca rispettivamente contro Georgia e Liechtenstein.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>