Euro 2012 Germania – Italia, Pirlo carica gli azzurri

di Gioia Bò Commenta

Il leader silenzioso prende la parola a poche ore dal fischio d’inizio di Germania – Italia e cerca di caricare i suoi in vista di una delle gare più delicate della kermesse continentale. Lui è Andrea Pirlo, regista perfetto di una nazionale che ha sorpreso tutti per qualità di gioco e determinazione e che ora vede ad un passo la realizzazione del sogno.

Il numero 21 azzurro scopre le carte e rivela le ambizioni della compagnia:

Si è visto subito che potevamo fare bene, c’è lo spirito giusto, voglia giusta, partita dopo partita miglioriamo sempre. Siamo nelle prime quattro ma ancora non abbiamo fatto niente: dobbiamo arrivare fino in fondo. Vogliamo vincere l’Europeo.

 “POSSIAMO BATTERE I TEDESCHI”. Pirlo sa che la Germania è una squadra difficile da affrontare, ma sa anche che l’Italia può battere i tedeschi:

Ci sono tantissimi campioni ma Ozil è il fulcro del gioco della Germania come lo è nel Real, è un campione, dobbiamo stare attenti. L’unico nostro modo di giocare è avendo possesso la palla. Sarà una partita diversa perché è anche una loro caratteristica. Rispetto all’Inghilterra è una squadra che gioca e può crearci problemi. Noi siamo qui per vincere: che vinca il migliore. Come situazione di gioco penso di avere vicino Ozil perché giocheremo in quella zona del campo. La Germania ha paura di noi, possiamo creargli difficoltà: devono stare attenti.

FORMULA SBAGLIATA. Sulle gambe degli azzurri peseranno i trenta minuti in più giocati contro l’Inghilterra, ma anche i due giorni di riposo in meno. Pirlo critica la formula del torneo, ma è convinto che l’Italia si farà trovare pronta all’appuntamento:

Due giorni in meno sono tanti in una fase così importante: sarebbe giusto cercare di equilibrare giorni e partite, allungare l’Europeo per arrivare con la stessa stanchezza. Ma recupereremo comunque.

E l’importante comunque è esserci, avere la possibilità di giocare partite come questa:

Sono orgoglioso di poter giocare ancora una partita così importante. E’ la cosa più bella potersi esprimere a certi livello. Sono quasi a fine carriera quindi penso che queste emozioni non possano capitare più.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>