Euro 2012, cori razzisti a Balotelli: indaga la UEFA

di Giovanni Ferlazzo Commenta

 Per quanto riguarda i Campionati Europei 2012 di Ucraina e Polonia ci piacerebbe parlare solo ed esclusivamente di calcio giocato. Purtroppo l’imbecillità, come si dice, non ha paese e anche in questo caso siamo costretti a discutere di cori razzisti che avrebbero coinvolto il nostro Balotelli durante la partita tra Spagna e Italia di domenica scorsa, tanto da costringere la UEFA ad aprire un’indagine ufficiale.

BU RAZZISTI – A segnalare il fatto alcuni giornalisti inglesi presenti a bordocampo i quali hanno testimoniato di aver sentito ululati e i classici “bu” razzisti rivolti all’attaccante del Manchester City. Balotelli non ha sentito niente del genere, o perlomeno non ha denunciato il fatto, ma la UEFA ha comunque deciso di dare il via a un’inchiesta per accertarsi della cosa, come scrive in un comunicato stampa.

A seguito di nuove informazioni indipendenti, l’UEFA sta svolgendo maggiori approfondimenti. Non ci sono, comunque, procedimenti disciplinari aperti in questo momento.

 LA MINACCIA DI MARIO – SuperMario Balotelli aveva minacciato, alla vigilia del match, di lasciare il campo nel caso ci fossero stati episodi di questa gravità. Una dichiarazione che aveva scatenato le perplessità del presidente dell’Uefa Platini, il quale dichiarò che se Mario avesse lasciato il campo senza il permesso dell’arbitro sarebbe stato sanzionato come da regolamento. Il procuratore del calciatore ex-Inter nato a Palermo, Mino Raiola, aveva risposto per le rime a Platini, sostenendo quanto segue in un’intervista concessa al Daily Mail:

Mi sarei aspettato una reazione differente dell’Uefa dopo le parole di Mario riguardo ai comportamenti razzisti. Non credo che fino a questo momento Platini abbia fatto qualcosa per migliorare la situazione dei giocatori oggetto di razzismo.

Per il momento non ci sono ulteriori informazioni sul fatto, ma dopo le accuse da parte della stampa britannica è lecito attendersi allora un maggior controllo in merito a partire dai prossimi incontri.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>