Moviola, la Rai si autocensura ed elimina i replay televisivi

di Marco Mancini 1

Troppe polemiche sugli errori degli arbitri? La Rai ha trovato la soluzione: eliminare i replay dalle sue trasmissioni, sia durante le dirette che nei programmi di approfondimento come la Domenica Sportiva o 90′ minuto. Una soluzione che pare essere gradita all’associazione degli arbitri, da anni sotto pressione per i troppi errori che condizionano il campionato.

In questo modo se ci saranno sbagli o no, non lo sapremo mai, rimarremo con il dubbio, a meno che non si decida di seguire i programmi di approfondimento sportivo della Mediaset, di Sky o delle altre televisioni private. Diciamo che come mossa per attirare gli spettatori, non è stata molto furba.

Al posto dei moviolisti, figura storica inventata proprio dalla Rai nel lontano 1967, dal prossimo 29 agosto troveremo degli esperti del regolamento, probabilmente “designati” proprio dall’associazione arbitrale, per spiegare i casi più eclatanti di fuorigioco o rigore, ma senza le immagini. Sembra un controsenso dopo che abbiamo assistito, durante il Mondiale in Sudafrica, ad immagini che vanno oltre le leggi della fisica, con decine di telecamere che inquadravano l’azione da almeno 10 angolature diverse e moviole riproposte fino allo sfinimento. A distanza di poco più di un mese queste verranno spente, e si tornerà solo alla vecchia ripresa televisiva in cui si inquadra solo il gioco. Con buona pace dei fans della moviola in campo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>