Calcioscommesse, Gervasoni accusa ancora Mauri

di Stefano Rodinò Commenta

Il mondo del calcio continua ad essere scosso dal fenomeno del calcioscommesse. Ieri vi abbiamo parlato di come questo male sia dilagato in tutta europa, con ben 380 partite sospette. In Italia invece Gervasoni sta continuando a testimoniare alla Procura della Repubblica di Cremona fornendo nuovi elementi sulla posizione del centrocampista della Lazio Stefano Mauri.

INTERROGATORIO L’ex giocatore di Piacenza e Cremonese Gervasoni, ora testimone chiave del nostro calcioscommesse è stato per quasi sei ore dal procuratore capo Roberto Di Martino, fornendo nuovi elementi contro il capitano della Lazio. Dalle indiscrezioni trapelate  sembra che Gervasoni abbia fornito maggiori indicazioni su due partite truccate: LazioGenoa e Lecce – Lazio, disputate nel Maggio del 2011 in cui era coinvolto anche Mauri. Gervasoni avrebbe spiegato anche che il gruppo degli zingari capeggiato da Almir Gegic gli avrebbe dato dei soldi a prescindere dal suo rapporto nella combine, visto che sarebbe stato pagato perché era intrinseco al sistema e seguiva le varie fasi della combine pur avendo un ruolo secondario. Se il risultato concordato veniva raggiunto, riceveva dei soldi. Inoltre, dopo i primi arresti eseguiti nell’ambito dell’inchiesta, a giugno 2011, il clan di Singapore gli avrebbe offerto o un posto in una squadra all’estero o un aiuto economico in cambio del suo silenzio.

GERVASONI Inoltre durante queste sei ore di colloquio, Gervasoni avrebbe fornito anche maggiori spiegazioni su un altra partita del nostro campionato: ChievoNovara. In particolare si è soffermato sul contributo fornito da Beltrani, ai tempi giocatori della squadra piemontese. Per concludere, a  proposito del cosiddetto “Mister X”  avrebbe detto di averne appreso l’esistenza dagli zingari, senza fornire ulteriori particolari perché non ne sarebbe a conoscenza. Probabilmente dovremo aspettare ancora diverso tempo per vedere se queste nuove rivelazioni porteranno cambiamenti alla classifica di serie A o squalifiche ad alcuni giocatori, ma quel che sembra certo è che di scommesse legate al mondo del pallone ne sentiremo parlare ancora per un bel po’…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>