Coppa America 2011: Paraguay – Venezuela 3-3

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Ultima giornata del turno di qualificazione della coppa America 2011, girone B
Paraguay-Venezuela 3-3
Reti:
6′ pt Rondon (V), 34′ pt Alcarez (P), 19′ st Barrios (P), 41′ st Riveros (P), 45′ st Fedor (V), 48′ ST Perozo (V)

Paraguay-Venezuela 3-3

Solita, più che discreta cornice di pubblico allo stadio Padre Ernesto Martearena dove va in scena la prima delle due sfide che chiudobo la fase eliminatoria del gruppo B. In attesa della gara del Brasile – in campo in nottata contro l’Ecuador – che i verdeoro devono vincere assolutamente per non rischiare di trasformarsi nella più grossa delusione del torneo sudamericano, Paraguay e Venezuela si contendono un posto ai quarti di finale, dove sono già approdate Cile, Perù, Uruguay e Argentina.

Se al Venezuela, prima del girone con quattro lunghezze messe in cantiere, basta un punto (il pareggio garantirebbe la qualificazione), il Paraguay deve vincere. In caso di mancata affermazione, Santa Cruz e compagni abbandonerebbero anzitempo la competizione (vinta, nelle ultime due edizioni, dal Brasile). Nota statistica: il Venezuela, nelle ultime 4 partite contro il Paraguay, non ha mai vinto. Partono meglio i nazionali paraguayani, capaci di conquistare con velocità metri di campo preziosi e costringere gli avversari, nei minuti iniziali, a indietreggiare e difendersi con attenzione.

Al 4′ la prima conclusione verso la porta ospite è di Santa Cruz ma il tiro dell’attaccante non è preciso e il pallone finisce a lato. Invece, al primo affondo, dopo 6′ di denti stretti, i venezuelani sbloccano il risultato: manovra corale, Rondon è il terminale che vale il vantaggio. Nulla da fare per l’estremo avversario. Le fasi centrali sono combattute: le occasioni si alternano ma nè Vera per i paraguaiani nè Rincon per il Venezuela sanno affondare nella maniera ideale.

Non hanno migliore fortuna i tiri di Estigarribia prima e Gonzalez poi mentre Alcaraz, al 34′, ha l’abilità di insaccare con opportunismo e sfruttando la disattenzione della retroguardia venezuelana. Il pareggio galvanizza i paraguaiani che, se nel corso dei minuti successivi non riescono a raddoppiare nonostante le opportunità, hanno la capacità di mettere in scena una ripresa da applausi. Al 19′ del secondo tempo Barrios ribalta il punteggio e mette nel sacco il pallone della virtuale qualificazione. Alla mezz’ora è ancora Barrios a sfiorare il gol con un colpo di testa che si spegne a lato di poco. Finale concitato e teso, il punteggio cambia ancora grazie all’acuto di Riveros che consente ai paraguaiani di dilagare. Il meglio, tuttavia, deve ancora venire: in 3′ – tra il 45′ e il 48′ – il Venezuela trova le due marcature dell’icredibile pareggio. In rete finiscono Fedor e Perozo che consentono ai venezuelani di qualificarsi per la fase finale. Amara eliminazione per il Paraguay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>