Convocazioni europee, da Maicosuel a Rocchi, tutti gli esclusi eccellenti

di Marco Mancini Commenta

Tutti i club impegnati in Europa League e Champions League hanno presentato le convocazioni ufficiali. Nelle liste Uefa però quest’anno se ne sono viste delle belle. Giocatori molto importanti infatti sono stati esclusi, alcuni anche a sorpresa. Quella che sicuramente farà più scalpore di tutti è l’esclusione di Tommaso Rocchi, capitano della Lazio, che incredibilmente Petkovic ha deciso di lasciare fuori.

Rocchi infatti, nonostante non fosse più titolare, era stato contattato dall’Inter per fargli fare il vice-Milito, ma lui aveva rifiutato per una questione di cuore, sentendosi troppo legato al club biancoceleste. Il suo tecnico però ha preferito non far prevalere le questioni del cuore e lo ha tenuto fuori dalla lista per l’Europa League. Una scelta azzardata visto che Klose è spesso infortunato e Kozak non dà piena certezza, ed invece gli sono stati preferiti Floccari che fino a pochi giorni fa era dato in partenza ed il giovane Rozzi. Tra gli esclusi eccellenti della Lazio spicca anche Diakitè che sta avendo dei problemi con la dirigenza ed ora la sua cessione a gennaio sembra ormai scontata. Finito qua? Niente affatto perché Petkovic ha voluto tenere fuori pure Alfaro (ormai separato in casa), ma anche gli esperti Brocchi, Matuzalem, Zauri, Sculli e Carrizo. Tutti giocatori che molto probabilmente cambieranno aria a gennaio.

CUCCHIAIO MALEDETTO – Abbastanza clamore ha suscitato anche l’esclusione di Maicosuel. Arrivato quest’estate come il nuovo Sanchez, le sue quotazioni sono crollate dopo l’indecente rigore che è costato la qualificazione all’Udinese. Non è andato giù evidentemente a Guidolin che non solo lo ha mandato in panchina contro la Juve, ma lo ha addirittura escluso dalla lista Uefa. Insieme a lui resta fuori anche Barreto, che però è un infortunato di lungo corso.

Susciterà ulteriori polemiche anche la scelta di Stramaccioni di fare fuori dalla lista giocatori di grande esperienza come Stankovic e Chivu, due dei pochi eroi del Triplete rimasti, i quali è vero che tornano da degli infortuni, ma magari sarebbero tornati utili in una competizione così importante. Oltre a loro rimane fuori anche Alvarez, uno su cui sembrava che Stramaccioni puntasse molto, e che invece è passato dall’essere titolare lo scorso anno alla panchina, ed ora alla tribuna. Per capirci sono stati convocati giocatori dati in partenza come Juan Jesus e Jonathan e non Alvarez.

ESLCUSIONI MILAN – Qualcosa da eccepire anche nella lista Uefa del Milan, con Allegri che di fatto boccia metà della campagna acquisti di quest’estate lasciando fuori dai giochi Niang e Traorè, oltre agli infortunati di lungo corso come Muntari e Strasser. Convocato invece Pato, nonostante le precarie condizioni fisiche. Ma il rischio vale la candela.

Nel Napoli invece l’unica polemica potrebbe derivare dall’esclusione di uno dei senatori, Grava, a cui è stato preferito il neo arrivato Uvini. Sarà anche un giovane promettente, ma non ha fatto nemmeno un allenamento. Evidentemente Mazzarri si fida già di lui. Nulla da eccepire infine nella lista della Juve, che ha già una rosa corta, dove gli unici esclusi sono i giocatori dichiaratamente in esubero e che potrebbero lasciare la società a breve come Ziegler e Iaquinta.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>