Barcellona – Milan 3-1 Champions League 2012, video e interviste

di Gioia Bò 1

Il Milan abbandona la Champions League, mentre il Barcellona conquista la sua quinta semifinale consecutiva nella massima competizione europea. I rossoneri speravano nel passaggio del turno, ma sono stati costretti ad arrendersi di fronte alla determinazione dei campioni d’Europa. Il Barça passava in vantaggio già al minuto numero 11 della prima frazione di gioco, quando Messi si incaricava di trasformare un calcio di rigore.

LA CRONACA DI BARCELLONA – MILAN

LE PAGELLE DI BARCELLONA – MILAN

Il Milan non tirava i remi in barca e riusciva ad impattare al minuto numero 33 grazie a Nocerino. I sogni di gloria dei rossoneri duravano otto minuti, fin quando la Pulce non trasformava il secondo penalty della serata, regalando ancora il vantaggio ai suoi. La mazzata finale arrivava al 53′, allorché Iniesta metteva a segno la rete del definitivo 3-1. Barça in semifinale, Milan fuori a testa alta, come sottolinea Allegri al fischio finale:

Ci sono stati due rigori, uno regalato da noi e uno quasi regalato dall’arbitro. All’inizio abbiamo sbagliato tanti passaggi, avevamo lo spazio per andare dentro. Poi abbiamo provato a riaprire la partita, ma usciamo a testa alta. Sensazioni? Dopo l’1-1 avevamo la possibilita’ di poter passare il turno perche’ il Barcellona aveva un po’ di pressione addosso e si vedeva nello sviluppo del gioco. Poi, dopo il 3-1 per loro, è diventato tutto difficile. Pato? Ha sentito una fitta, valuteranno i sanitari. Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare per la prestazione che hanno fatto.

Anche Massimo Ambrosini si lamenta per alcune decisioni arbitrali:

E’ stata una gara in cui siamo partiti non bene ma poi avevamo recuperato. Poi ci sono stati gli episodi dei due rigori, non so commentare cosa è successo con precisione. Nel secondo tempo abbiamo fatto un po’ poco. L’unica cosa che posso dire sul secondo rigore è che come sempre non c’è uniformità di giudizio. Condizionare così una partita fondamentale di Champions League è assurdo, le trattenute ci sono e ci saranno sempre. Che il Barcellona sia la squadra al momento più forte mi pare scontato, usciamo comunque senza rimpianti.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>